Rockol Awards 2021 - Vota!

Eric Clapton denuncia una campagna diffamatoria dei media per le sue posizioni anti vaccino

Il chitarrista britannico lo ha dichiarato al podcast di Robert F. Kennedy Jr
Eric Clapton denuncia una campagna diffamatoria dei media per le sue posizioni anti vaccino

Eric Clapton ha accusato il magazine statunitense Rolling Stone di condurre una "campagna diffamatoria" nei suoi confronti a causa delle sue opinioni sul vaccino Covid-19 e sui green pass.

Il 76enne chitarrista britannico, come riporta il sito Ultimate Classic Rock, ha parlato con il paladino delle posizioni anti vaccino negli Stati Uniti, l'avvocato Robert F. Kennedy Jr., nipote dell'ex presidente John Fitzgerald Kennedy in un'intervista pubblicata sul sito web di Kennedy, The Defender. Clapton ha detto che la "rivolta dei media mainstream" contro di lui gli hanno reso gli ultimi anni particolarmente difficili.

Clapton ha fatto il punto “Nell'ultimo anno, molti sono scomparsi, molte persone si sono allontanate abbastanza rapidamente e, per quanto mi riguarda, ciò ha perfezionato il genere di amicizie che ho. Ed ha ridotto il numero di persone di cui ovviamente ho davvero bisogno e che amo. All'interno della mia famiglia è diventato piuttosto cruciale... ho ragazze adolescenti e una ragazza più grande che ha circa trent'anni e tutte hanno dovuto essere tolleranti perché non sono riuscito a convincere nessuna di loro. Penso che mia moglie ora la veda come me".

Clapton ha inoltre elogiato Van Morrison, con il quale lo scorso mese di novembre ha collaborato alla canzone anti-lockdown "Stand and Deliver".

"Sono stato ispirato da Van perché si è esposto immediatamente e il suo ragionamento è stato: 'Dobbiamo fare musica per la gente'. Lui è un crociato, la vede come la sua vocazione. Io ho pensato: 'Esatto, le persone non hanno molta familiarità con l'idea che questo sia importante per la loro guarigione come qualsiasi tipo di medicina. L'intera comunità delle persone con lo stare insieme alla musica.'”.

Questa opposizione al vaccino è costata diverse amicizie a Clapton, tra queste quella del bluesman Robert Cray, che ha annullato il tour insieme a Clapton dopo un confronto via e-mail sul testo di "Stand and Deliver" che paragonano la vaccinazione obbligatoria alla schiavitù. Oltre a "Stand and Deliver" Clapton e Morrison hanno pubblicato un'altra canzone di protesta intitolata "The Rebels" e Clapton ha pubblicato un brano solista chiamato "This Has Gotta Stop".

Di recente la rivista statunitense Rolling Stone ha ripreso le osservazioni razziste proferite sul palco da Clapton nel 1976 e ne ha dettagliato le sue dichiarazioni contro il lockdown. Parlando con Kennedy Slowhand ha detto: "Quando ho capito che c'era una separazione delle strade, la cosa mi ha solo reso determinato. Il nuovo tipo di campagna insultante di Rolling Stone, diventa un complimento quando proviene da determinate aree dei media. È solo un'affermazione per me che ho fatto la cosa giusta".

Eric Clapton non da molto tempo ha portato a termine un tour negli Stati Uniti svoltosi prevalentemente in luoghi in cui non era richiesta la prova vaccinale. "È divertente, perché loro possono dire delle cose su di me, ma in realtà non ho sentito della opposizione fisica", ha sottolineato il musicista britannico. "Ho trovato più sostegno a questa causa di quanto non abbia mai fatto prima per qualsiasi cosa".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.