Alberto Cottica, dalla musica a The Hub: 'Politici e creativi possono dialogare'

Un musicista/economista bolognese, un imprenditore musicale piemontese, un critico d’arte/antropologo palermitano: insieme, Alberto Cottica (ex Modena City Ramblers, ora nei Fiamma Fumana), Valerio Soave (titolare della Mescal) e Alex De Lisi, già esponente della sinistra giovanile siciliana e oggi consigliere alla Provincia, coprono una bella fetta di Italia e di competenze multidisciplinari diverse. Parlando tra loro si sono messi in testa un’idea nuova (per l’Italia, almeno) e molto, molto ambiziosa: creare un “incubatore” di progetti e un luogo virtuale d’incontro, The Hub, destinato a far dialogare tra loro mondi finora lontanissimi, istituzioni e “creativi”, responsabili di politiche industriali e operatori dell’industria culturale, strutture e amministratori pubblici con uomini e imprese che si occupano di musica, cinema, arte, Tv, Internet.
    Un musicista/economista bolognese, un imprenditore musicale piemontese, un critico d’arte/antropologo palermitano: insieme, Alberto Cottica (ex Modena City Ramblers, ora nei Fiamma Fumana), Valerio Soave (titolare della Mescal) e Alex De Lisi, già esponente della sinistra giovanile siciliana e oggi consigliere alla Provincia, coprono una bella fetta di Italia e di competenze multidisciplinari diverse. Parlando tra loro si sono messi in testa un’idea nuova (per l’Italia, almeno) e molto, molto ambiziosa: creare un “incubatore” di progetti e un luogo virtuale d’incontro, The Hub, destinato a far dialogare tra loro mondi finora lontanissimi, istituzioni e “creativi”, responsabili di politiche industriali e operatori dell’industria culturale, strutture e amministratori pubblici con uomini e imprese che si occupano di musica, cinema, arte, Tv, Internet.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.