Rockol Awards 2021 - Vota!

USA, ‘Led Zeppelin IV’ certificato per la ventiquattresima volta disco di platino

A cinquant’anni esatti dalla pubblicazione, il quarto capitolo in studio della band capitanata da Robert Plant continua a far registrare ottime performance di vendita
USA, ‘Led Zeppelin IV’ certificato per la ventiquattresima volta disco di platino

La Recording Industry Association of America, associazione di categoria dei discografici statunitensi, ha certificato per la ventiquattresima volta “Led Zeppelin IV”, la quarta prova in studio consegnata agli annali dall’ormai disciolta band di Robert Plant, Jimmy Page, John Paul Jones e John Bonham esattamente cinquant’anni fa, l’8 novembre del 1971, disco di platino: secondo le attuali regole della RIAA in merito di certificazioni per raggiungere lo status di disco di platino occorre registrare vendite per un un milione di unità - o la quantità equivalente di stream stabilita da appositi tassi di conversione.

Il risultato appena certificato porta “Led Zeppelin IV” nella top 5 degli album più venduti di sempre negli Stati Uniti, a parimerito con il “White Album” dei Beatles e dietro a “Back in Black” degli AC/DC (25 volte disco di platino), “Hotel California” degli Eagles (26 volte), “Thriller” di Michael Jackson (34 volte) e l’irrangiungibile “Their Greatest Hits” degli Eagles, che dal 2018 vanta al proprio attivo 38 dischi di platino.

Tra le altre nuove certificazioni assegnate dalla RIAA sono da segnalare quelle a “Toys in the Attic”, il terzo album da studio pubblicato dagli Aerosmith nel 1975, che in queste ore ha passato la soglia dei nove milioni di copie vendute nei soli USA dall’uscita aggiudicandosi il proprio nono disco di platino.

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.