Rockol Awards 2021 - Vota!

Motley Crue, i profeti del glam metal

Quaranta anni fa una band di Los Angeles diede il via alla propria leggenda
Motley Crue, i profeti del glam metal

Era il novembre del 1981. Per la precisione, il 10 novembre 1981. Esattamente quaranta anni fa usciva il primo album di una band che ha inciso a vari livelli le latitudini dell'hard rock o, se preferite, quelle del glam metal degli anni Ottanta e poi anche oltre, tutto sommato fino ai nostri giorni. I quattro componenti di questo gruppo rispondono ai nomi di Vince Neil (voce), Mick Mars (chitarra), Nikki Sixx (basso) e Tommy Lee (batteria). Il nome della loro band Motley Crue e quello del disco d'esordio "Too Fast for Love".

L'album venne autoprodotto e si distinse tra gli altri per una copertina citazionista che non ci sta mai male se all'immagine poi corrispondono i fatti. L'artwork infatti richiamava palesemente quello di "Sticky Fingers", il capolavoro dei Rolling Stones pubblicato nel 1971. Iconografia ripresa, qualche settimana fa, anche dai Maneskin per il loro ultimo singolo "Mammamia".

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/q2aFuLgPTCH0q_p0nvyaOfc3u6s=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/too-fast-for-love.jpg

La tracklist di "Too Fast for Love" è composta da dieci brani tutti firmati dal bassista Nikki Sixx. Con le sole eccezioni di "Piece of Your Action" e "On with the Show", che vedono Sixx affiancato nei crediti dal cantante Vince Neil, e quella di "Public Enemy #1" il cui merito va ascritto a Nikki e Lizzie Grey.

La canzone più nota del disco d'esordio dei Motley Crue è "Live Wire", primo brano in tracklist, e secondo 'pezzo' di sempre più suonato in concerto dalla band statunitense dietro alla sola "Shout at the Devil", title track del secondo album del gruppo pubblicato nel settembre 1983.

A parte "Live Wire" l'unico altro singolo estratto dal primo disco fu "Stick to Your Guns". Canzone che però venne depennata dalla tracklist dell'album nella versione pubblicata dopo che la band venne messa sotto contratto dalla Elektra Records nel 1982. "Too Fast for Love" raggiunse al suo picco la 77esima posizione della classifica di vendita statunitense, ma il tempo fu galantuomo nei confronti della prima prova sulla lunga distanza dei Motley Crue che riuscì a vendere, nel corso degli anni, oltre un milione di copie.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.