Rockol Awards 2021 - Vota!

Tragedia all’Astroworld Festival: la polizia avvertì Travis Scott del pericolo. Le dichiarazioni di Drake

Il capo della polizia di Houston rivela: ‘Espressi a lui e al suo capo della sicurezza le mie preoccupazioni’. La voce di ‘Gos’s Plan’, salita sul palco per un cameo: ‘Continuerò a pregare per le vittime’
Tragedia all’Astroworld Festival: la polizia avvertì Travis Scott del pericolo. Le dichiarazioni di Drake

Prima che Travis Scott, nella serata di venerdì 5 novembre, salisse sul palco dell’Astroworld Festival a Houston, davanti al quale sono morte otto persone e altre trecente sono rimaste ferite, il capo della polizia di Houston Troy Finner espresse allo stesso rapper e al capo della sicurezza del suo staff le proprie preoccupazioni in merito a quanto stava accadendo nell’area del concerto.

Durante l’incontro, definito da Finner “breve ma rispettoso” in un post pubblicato sui canali social ufficiali della polizia cittadina, il funzionario ha condiviso le sue “preoccupazioni per la sicurezza pubblica in qualità di capo della polizia”: “Ho incontrato Scott e il suo capo della sicurezza poco prima del set da headliner”, ha spiegato, “Ho espresso loro i miei timori riguardo la situazione, perché in 31 anni di servizio nelle forze dell’ordine non mi è mai capitato di vedere un periodo così difficile per i cittadini di tutte le età, e così pieno di tensioni sociali”.

E non è tutto. Lo Houston Chronicle ha ricostruito la successione degli allarmi lanciati durante il concerto del rapper dello scorso venerdì: dopo le diverse chiamate di emergenze a polizia e vigili del fuoco per un “incidente di massa” le autorità hanno contattato alle 21:38 i responsabili di Live Nation sul posto, che hanno acconsentito a interrompere brevemente il concerto. Tuttavia, dopo la pausa, Travis Scott ha continuato a esibirsi per 37 minuti davanti all’incidente in corso, per terminare il suo set alle 21.15, ignorando non solo l'avviso di polizia e vigili del fuoco, ma anche quelli dei numerosi fan che, arrampicatisi sulle piattaforme delle telecamere (i cui girati saranno acquisiti dagli inquirenti), imploravano lo staff di interrompere l'esibizione.

Nel frattempo si stanno moltiplicando le azioni legali nei confronti di Scott, che - alla luce della tragedia verificatasi prima dello scorso weekend - non solo ha promesso di rimborsare tutti i biglietti emessi per l’evento interessato dalla tragedia, ma si è anche offerto di pagare di tasca propria le esequie delle vittime e un mese di terapia psicologica gratuita - in collaborazione con BetterHelp, società con la quale il rapper aveva già collaborato in passato - ai superstiti: oltre alla causa di risarcimento da un milione di dollari depositata da Manuel Souza già nel pomeriggio dello scorso sabato, alla fine della giornata di ieri, lunedì 8 novembre, si contavano almeno una dozzina di citazioni in giudizio nei confronti non solo di Scott, ma anche di Live Nation, della controllata Scoremore Holdings e di Drake, che nell’ora di set durante il quale si è consumato il disastro era presente sul palco in qualità di ospite.

“Ho passato gli ultimi giorni cercando di fare ordine nella mia testa riguardo questa tragedia devastante”, ha scritto l’artista canadese sul proprio canale Instagram per quella che è la prima dichiarazione ufficiale dopo la sera dell’incidente: “Odio ricorrere a questa piattaforma per esprimere un'emozione delicata come il dolore, ma è qui che mi trovo. Il mio cuore è spezzato per le famiglie e gli amici di coloro che hanno perso la vita e per chiunque stia soffrendo. Continuerò a pregare per tutti loro e servirò in ogni modo possibile, che Dio sia con tutti voi”.

Alla stampa locale, intanto, tocca il compito di aggiornare il triste bilancio della tragedia: un bambino di 9 anni gravemente ferito il concerto è stato posto dallo staff medico del Texas Children’s Hospital in coma indotto a causa delle gravi lesioni agli organi interni riportati durante l'incidente. Il giovanissimo figurava tra i venticinque feriti gravi trasportati d’urgenza presso gli ospedali cittadini nella sera di venerdì.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.