Rockol Awards 2021 - Vota!

Nirvana, la causa per il "plagio" di Dante respinta negli Usa: sarà battaglia in UK

Al centro della vicenda un'illustrazione firmata da un artista britannico per un'edizione della "Divina Commedia": negli anni è stata “adottata” dalla band di “Smells Like Teen Spirit” e riprodotta su ogni genere di articolo, dalle t-shirt alle tazze.
Nirvana, la causa per il "plagio" di Dante respinta negli Usa: sarà battaglia in UK

È stata respinta negli Stati Uniti la causa intentata lo scorso aprile da una nipote dell'illustratore Charles Wilfrid Scott-Giles, autore dei disegni di un'edizione britannica della "Divina Commedia" di Dante pubblicata nel 1949, nei confronti dei Nirvana. Jocelyn Susan Bundy, questo il nome della donna, aveva citato in giudizio la Nirvana LLC, società che gestisce gli interessi commerciali dell’ormai disciolta band un tempo guidata da Kurt Cobain, la Live Nation Merchandise LLC (divisione del colosso del live promoting dedicata alla produzione e alla commercializzazione di merchandise), la Merch Traffic LLC e la Silva Artist Management LLC, accusandole di aver utilizzato indebitamente e per scopi commerciali una delle opere del proprio familiare, oggi scomparso. Ma il tribunale della California ha preferito archiviare la pratica, negli States, rimandando ai giudici britannici ogni decisione.

    È stata respinta negli Stati Uniti la causa intentata lo scorso aprile da una nipote dell'illustratore Charles Wilfrid Scott-Giles, autore dei disegni di un'edizione britannica della "Divina Commedia" di Dante pubblicata nel 1949, nei confronti dei Nirvana. Jocelyn Susan Bundy, questo il nome della donna, aveva citato in giudizio la Nirvana LLC, società che gestisce gli interessi commerciali dell’ormai disciolta band un tempo guidata da Kurt Cobain, la Live Nation Merchandise LLC (divisione del colosso del live promoting dedicata alla produzione e alla commercializzazione di merchandise), la Merch Traffic LLC e la Silva Artist Management LLC, accusandole di aver utilizzato indebitamente e per scopi commerciali una delle opere del proprio familiare, oggi scomparso. Ma il tribunale della California ha preferito archiviare la pratica, negli States, rimandando ai giudici britannici ogni decisione.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.