Rockol Awards 2021 - Vota!

Springsteen e Obama, l'amicizia e le lotte nel libro scritto insieme

Uscirà questo martedì. Ecco cosa si dicono il Boss e l'ex presidente degli Stati Uniti.
Springsteen e Obama, l'amicizia e le lotte nel libro scritto insieme

Cresce l'attesa per "Renegades. Born in the USA", il libro di Bruce Springsteen e Barack Obama tratto dalla serie di podcast che il Boss e l'ex presidente degli Stati Uniti hanno pubblicato quest'anno. Il volume sarà disponibile anche in Italia da martedì 26 ottobre: due amici di lunga data si rivelano in una coversazione intima con racconti esclusivi e riflessioni sulla vita, la musica, l'amore per gli Stati Uniti d'America. Un estratto del volume è stato concesso in anteprima al Guardian (in Italia l'esclusiva se l'è aggiudicata Robinson, l'inserto culturale de La Repubblica - Garzanti è la casa editrice che lo pubblica in italiano). Tra le altre cose, Springsteen e Obama raccontano ciò che li lega:

Siamo entrambi uomini timbrati 'Born in the USA'. Siamo guidati dalla storia delle rispettive famiglie, dalle nostre amicizie, dalla bussola morale che riguarda la storia della nostra nazione: andiamo avanti, rimanendo noi stessi con un occhio compassionevole per le lotte della nostra - ancora giovane - nazione.

Il libro contiene oltre 350 foto, contenuti esclusivi e materiali d'archivio inediti, legati alle puntate del podcast che i due cominciarono a registrare nell'estate del 2020, dopo i mesi del lockdown duro, mentre gli Stati Uniti d'America venivano scossi dalle proteste legate all'uccisione - da parte di un poliziotto bianco - di George Floyd. 

"Barack Obama e Bruce Springsteen discutono di paternità e matrimonio, di razza e virilità; del fascino di avere una strada davanti ancora da esplorare ma anche del desiderio di far ritorno a casa; degli eroi del presente e del passato a cui si ispirano; e di musica, tanta musica. Nel corso del viaggio, svelano la passione nel ripercorrere la storia più grande e più vera dell’America attraverso le loro vite, e immaginano come quel paese e tutto il mondo, oggi così divisi, possono ritrovare al più presto la strada verso una nuova unione", si legge nella sinossi. 

Springsteen fu tra i primi protagonisti della musica pop-rock statunitense ad appoggiare Barack Obama nella campagna elettorale del 2008 che portò alla vittoria del candidato democratico. La voce di "Born in the USA" prese parte ad alcuni incontri pubblici e suonò pure al concerto tenuto dopo l'insediamento di Obama, esibendosi insieme a Pete Seeger in "This land is your land". 

La vittoria di Obama ispirò in parte l'album "Working on a dream" del 2009, in cui il sogno era incarnato proprio dalla figura del presidente appena eletto. Quell'anno Obama decise di assegnare all'amico rocker un Kennedy Center Honors, premio attribuito dal governo statunitense agli artisti che si distinguono nella diffusione della cultura americana. Durante la cerimonia che si svolse il 6 dicembre, il presidente presentò scherzosamente Springsteen utilizzando il suo soprannome: "I'm the president, but he's the Boss", "Io sono il presidente, ma lui è il Boss".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.