Rockol Awards 2021 - Vota!

Dave Grohl spiega cosa spinge i Foo Fighters a continuare a fare nuova musica

Grohl racconta perché la band non ha intenzione di smettere di pubblicare nuovi dischi, tanto da essersi già messa al lavoro su un nuovo album
Dave Grohl spiega cosa spinge i Foo Fighters a continuare a fare nuova musica

Lo scorso anno i Foo Fighters hanno festeggiato venticinque anni di carriera, durante i quali Dave Grohl e soci hanno dato alle stampe nove album in studio - che a febbraio con l’uscita di “Medicine at midnight” sono diventati dieci - rinnovandosi disco dopo disco e offrendo sempre delle sorprese ai fan. Nonostante un vasto catalogo di canzoni già alle spalle, la band di “In your honor” non sembra avere intenzione di smettere di pubblicare nuova musica, tanto che, stando a quando rivelato dal suo frontman, si è già messa al lavoro su un nuovo album.

A margine di una recente intervista per il numero sui Grammy dell’edizione statunitense di “Rolling Stone”, Grohl ha spiegato cosa spinge lui e il suo gruppo a continuare a fare nuovi dischi e alla domanda su cosa porta i Foo Fighters a creare sempre nuovo materiale ha dato una risposta precisa: “Scalette più lunghe”. Il già batterista dei Nirvana ha spiegato:

“So che suona stupido. Non sto scherzando. Voglio più canzoni che le persone cantino insieme. E per farlo, devi scrivere una melodia e un testo con cui tutti si possono relazionare. E si spera che questi brani arrivino alle orecchie delle persone così che, quando si ritroveranno al tuo concerto, li canteranno a squarciagola. L’ultima volta abbiamo suonato per due fottute ore e 45 minuti, qualcosa del genere. È una grande richiesta per qualsiasi pubblico. L’unico modo per tenere in piedi gli spettatori è farli cantare canzoni che significano qualcosa per loro. E questa è la nostra responsabilità. Onestamente, abbiamo già iniziato a parlare del prossimo disco”.

Dave Grohl aveva offerto alcune anticipazioni in merito al prossimo progetto discografico dei Foo Fighters già lo scorso settembre, dichiarando: “Ogni album che abbiamo realizzato è una risposta a quello che abbiamo fatto prima. Quindi ora si parla di fare un folle disco prog-rock”.

Nel corso della chiacchierata con la rivista americana “Rolling Stone”, Dave Grohl - che questo mese ha dato alle stampe la sua prima autobiografia, “The storyteller” - ha anche ribadito com’è nata l’idea di incidere un disco di cover dei Bee Gees, pubblicato dai Foo Fighters lo scorso mese di luglio sotto il nome di Dee Gees e intitolato “Hail saitin”. “Eravamo in studio a registrare versioni live di canzoni per diverse stazioni radio. In un angolo della stanza c'erano due persone che parlavano del documentario sui Bee Gees, che tutti avevano visto tranne me. Ho detto: “Ma che sta succede con questo cazzo di film? Sapete cosa? Registriamo una canzone dei Bee Gees. Facciamo ‘You should be dancing’”.

Ha aggiunto: “È stata la cosa più divertente che abbia mai fatto, forse anche la cosa migliore. Il giorno dopo ho detto: ‘Fanculo, facciamo un'altra canzone dei Bee Gees’. Praticamente abbiamo fatto quel disco in una settimana, e per nessun altro motivo se non per divertirci. La parte migliore è stata leggere le recensioni negative sul disco, un progetto pensato solo per farci ridere. Spero che succeda anche con gli altri”.

Durante l’intervista, inoltre, Grohl ha parlato dello stato di salute del rock e di Nandi Bushell, la giovanissima batterista che ha anche condiviso il palco con i Foo Fighters.

“Se vuoi conoscere il vero significato del rock & roll, guarda Nandi suonare la batteria”, ha dichiarato il già batterista dei Nirvana. Ha continuato: “È d’ispirazione quanto un disco dei Beatles, dei Led Zeppelin, degli AC/DC o dei Rolling Stones. Guardarla suonare, vedere la sua passione e quanto crede nella musica… se questo non vi ispira, non so cosa potrà farlo. Poter condividere il palco con lei dà senso a tutto quello che facciamo. E la cosa più divertente è che dopo aver suonato con Nandi, ‘Everlong’ è tornata in classifica”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.