Rockol Awards 2021 - Vota!

MAMA Festival 2021, il live e l’industria musicale ripartono in presenza a Parigi

L’happening per addetti ai lavori ha richiamato tra Pigalle e Montmartre decine di artisti e centinaia di addetti ai lavori, con un motto che - ormai - non è più un auspicio, ma una semplice constatazione: ‘Ritrovarsi, finalmente’
MAMA Festival 2021, il live e l’industria musicale ripartono in presenza a Parigi
Credits: Beranger Tillard

Più di 80 concerti in tre giorni distribuiti su otto locali che si affacciano su Boulevard de Clichy, tra Pigalle e Montmartre, nella capitale francese, affiancati a panel, incontri, pitch e testimonianze di addetti ai lavori. Organizzato grazie all’intervento tanto di partner istituzionali - Il Ministere de la Culture, la Région Ile de France, il Comune di Parigi, il Centre National de la Musique e JUMP – European Music Market Accelerator, il programma europeo nato con lo scopo di aiutare il settore musicale ad adattarsi alle trasformazioni di mercato a livello transnazionale - quanto privati - RiffX, Audiens - il MAMA Festival, giunto quest’anno alla sua dodicesima edizione, tenutasi tra gli scorsi 13 e 15 ottobre, continua a proporsi come piattaforma intrasettoriale dedicata all’industria musicale in quello - francese, ca va sans dire - che è “il terzo maggiore mercato europeo dopo Gran Bretagna e Germania”. Con una line-up praticamente impossibile da seguire - rigorosamente in presenza - nella sua completezza (il chilometro scarso che separa le fermate di Blanche e Anvers è affollata, ogni sera, di spettacoli di ogni tipo collegati alla manifestazione), il motto di questa edizione del festival non poteva che essere “Vous retrouver, enfin”, “Ritrovarsi, finalmente”. Inevitabile, quindi, che nella sezione dedicata ai professionisti del settore uno degli incontri più affollati sia stato quello relativo alla musica dal vivo...

    Più di 80 concerti in tre giorni distribuiti su otto locali che si affacciano su Boulevard de Clichy, tra Pigalle e Montmartre, nella capitale francese, affiancati a panel, incontri, pitch e testimonianze di addetti ai lavori. Organizzato grazie all’intervento tanto di partner istituzionali - Il Ministere de la Culture, la Région Ile de France, il Comune di Parigi, il Centre National de la Musique e JUMP – European Music Market Accelerator, il programma europeo nato con lo scopo di aiutare il settore musicale ad adattarsi alle trasformazioni di mercato a livello transnazionale - quanto privati - RiffX, Audiens - il MAMA Festival, giunto quest’anno alla sua dodicesima edizione, tenutasi tra gli scorsi 13 e 15 ottobre, continua a proporsi come piattaforma intrasettoriale dedicata all’industria musicale in quello - francese, ca va sans dire - che è “il terzo maggiore mercato europeo dopo Gran Bretagna e Germania”. Con una line-up praticamente impossibile da seguire - rigorosamente in presenza - nella sua completezza (il chilometro scarso che separa le fermate di Blanche e Anvers è affollata, ogni sera, di spettacoli di ogni tipo collegati alla manifestazione), il motto di questa edizione del festival non poteva che essere “Vous retrouver, enfin”, “Ritrovarsi, finalmente”. Inevitabile, quindi, che nella sezione dedicata ai professionisti del settore uno degli incontri più affollati sia stato quello relativo alla musica dal vivo...

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.