Paul McCartney: "I Rolling Stones? Una cover band di blues"

L'ex Beatle parla di quelli che erano i loro storici rivali
Paul McCartney: "I Rolling Stones? Una cover band di blues"

L'eterna disputa su chi fosse meglio tra Beatles e Rolling Stones dovrebbe essere ormai passata in archivio, ma l'ultimamente molto ciarliero Paul Mc Cartney (leggi qui per quale motivo) ci torna sopra in un'intervista con il New Yorker, definendo i rivali del quartetto di Liverpool capeggiati da Mick Jagger una "cover band blues".

Queste le parole spese al riguardo dall'oggi 79enne Paul McCartney: "Non sono sicuro di doverlo dire, ma loro sono una cover band blues, questo è un po' quello che sono gli Stones.

Io penso che la nostra rete fosse un po' più larga della loro.".

Come riporta Fox News, non è la prima volta che l'ex Beatle lancia una freccia acuminata nei confronti degli Stones. Non molto tempo fa, nell'aprile del 2020, parlando con Howard Stern che gli disse di ritenere i Beatles migliori dei Rolling Stones, McCartney espose così il suo pensiero: "Loro hanno le loro radici nel blues. Quando scrivono le loro cose hanno a che fare con il blues. Noi abbiamo avuto più di influenze... Ci sono molte differenze, io amo gli Stones, ma sono d'accordo con te. I Beatles erano migliori".

A questa, che rimane pur sempre una opinione chiaramente di parte, rispose qualche settimana più tardi il frontman degli Stones Mick Jagger ai microfoni di Zane Lowe. Mick disse di Paul che era un "tesoro", aggiungendo che tra i due gruppi "ovviamente non c'è competizione". "La grande differenza, però e un po' seriamente, è che i Rolling Stones sono una grande band da concerto in altri decenni e in altre aree, quando i Beatles non hanno mai nemmeno fatto un tour nelle arene o al Madison Square Garden con un sistema audio decente. Si lasciarono prima che iniziasse quel business, il vero business dei tour. Loro hanno fatto quel concerto allo stadio (riferendosi al live allo Shea Stadium di New York nel 1965, ndr). Ma gli Stones sono andati avanti. Abbiamo iniziato a fare i concerti negli stadi negli anni '70 e li facciamo ancora adesso. Questa è la vera grande differenza tra queste due band. Una è incredibilmente fortunata e suona ancora negli stadi, l'altra non esiste più".

Come dare torto a Jagger, i Rolling Stones sono in tour ancora oggi, anche senza il batterista Charlie Watts, morto lo scorso agosto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.