USA, durante la pandemia boom di 'chitarristi da lockdown'

Secondo uno studio commissionato dalla Fender 16 milioni di persone, nei soli Stati Uniti, si sono dedicati allo studio delle sei corde durante la pandemia
USA, durante la pandemia boom di 'chitarristi da lockdown'

Non solo cucina e fitness casalingo: le limitazioni agli spostamenti adottati dal governo americano durante le fasi più critiche della pandemia da Covid-19 hanno lasciato in dote al mercato degli strumenti musicali 16 milioni di nuovi chitarristi. Secondo uno studio alla quale hanno collaborato l’agenzia YouGov e Fender, uno dei marchi più popolari sul mercato degli strumenti musicali a livello internazionale, condotto su un campione di oltre diecimila cittadini americani, i nuovi adepti dello strumento reso immortale da leggende come Jimi Hendrix, Jimmy Page e David Gilmour le nuove leve hanno tra i 13 e i 64 anni, con un netta predominanza - poco meno di tre quarti del totale - della fascia compresa tra i 13 e i 34 anni.

    Non solo cucina e fitness casalingo: le limitazioni agli spostamenti adottati dal governo americano durante le fasi più critiche della pandemia da Covid-19 hanno lasciato in dote al mercato degli strumenti musicali 16 milioni di nuovi chitarristi. Secondo uno studio alla quale hanno collaborato l’agenzia YouGov e Fender, uno dei marchi più popolari sul mercato degli strumenti musicali a livello internazionale, condotto su un campione di oltre diecimila cittadini americani, i nuovi adepti dello strumento reso immortale da leggende come Jimi Hendrix, Jimmy Page e David Gilmour le nuove leve hanno tra i 13 e i 64 anni, con un netta predominanza - poco meno di tre quarti del totale - della fascia compresa tra i 13 e i 34 anni.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.