Kirk Hammett voleva che "Enter Sandman" fosse la nuova "Smoke on the Water"

Il riff della celeberrima canzone dei Metallica venne in mente al chitarrista durante la notte
Kirk Hammett voleva che "Enter Sandman" fosse la nuova "Smoke on the Water"

Qualche settimana fa Corey Taylor, frontman di Slipknot e Stone Sour, di "Enter Sandman" dei Metallica ha detto che è stata una delle prime canzoni che ha imparato a suonare alla chitarra dicendo inoltre che "era una specie di "Stairway To Heaven" o "Smoke On The Water" della nostra generazione."

Ora a supporto di tali parole giunge niente meno che Kirk Hammett, il chitarrista dei Metallica, colui che quel riff lo scrisse. Il musicista della band californiana ha parlato della canzone forse più nota del suo gruppo in una intervista concessa a Guitar World dichiarando che il suo obiettivo era proprio "scrivere la prossima "Smoke on the Water"".



Hammett ha rivelato che il riff di "Enter Sandman" è nato in una stanza d'albergo, a tarda notte, durante il Damaged Justice tour della band, tra il 1988 e il 1989, a supporto dell'album "...and Justice for All" . Ricorda il 58enne chitarrista nato a San Francisco: "Fu qualcosa che mi venne letteralmente in mente alle tre del mattino. A quel tempo stavo ascoltando il nuovo album dei Soundgarden ("Louder Than Love", ndr), il grunge era al suo primo stadio, si parla della fine del 1989 o giù di lì. Nessuno lo chiamava ancora grunge. Ma mi piaceva molto e mi stava influenzando un po'. Così mi sono seduto e mi sono detto, come faccio sempre, 'Voglio scrivere la prossima "Smoke on the Water"'. Ho iniziato a cazzeggiare e ho avuto una certa sensazione, poi ho pensato ai Soundgarden e a come usavano le accordature." E così venne fuori quel magico riff.


Kirk porta così a termine il suo racconto: "Poi Lars disse, 'Ripeti la prima parte'. Quindi l'abbiamo cambiata abbiamo ripetuto la prima parte tre volte e poi arrivano gli accordi pesanti. Questo lo ha reso più eccitante e ruffiano, meno heavy metal. Ne ha fatto un riff fottutamente fantastico. Ma se pensi al modo in cui il riff era originariamente, più massiccio, più metal, forse sarebbe potuto finire su "… And Justice for All"”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.