Sony BMG pensa già al dopo Smellie: Ames o Goldstuck?

Sony BMG pensa già al dopo Smellie: Ames o Goldstuck?
Mancano cinque mesi abbondanti al giorno in cui il top manager australiano Michael Smellie, come concordato, lascerà i suoi incarichi in Sony BMG per “motivi personali” (leggi, secondo fonti ufficiose, dissapori mai risolti col suo diretto superiore Andrew Lack), e già circolano voci su chi potrebbe sostituirlo. Nella sua “wish list”, o lista dei desideri, Lack si sarebbe già appuntato due nomi: il primo è quello del sempre richiestissimo Roger Ames, il “music man” originario di Trinidad che ha mietuto successi alla London (da lui fondata), alla PolyGram e in Warner Music e che ora lavora come consulente per la EMI di Alain Levy (vedi News); il secondo quello di Charles Goldstuck, sudafricano, già responsabile di BMG in Nord America e fedele braccio destro di Clive Davis alla J Records dopo aver lavorato per Warner Chappell (edizioni musicali), Capitol e Arista. Molto più probabile il primo del secondo, secondo i bene informati: Ames potrebbe addirittura ambire al posto di numero uno se il nuovo capo supremo dell'impero Sony, Sir Howard Stringer, decidesse di affidare a Lack (uomo di televisione, e non di musica) più alti incarichi.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.