Startup Musicali, speciale AI: Vochlea

Il rilancio dell’azienda britannica specializzata in controller MIDI
Startup Musicali, speciale AI: Vochlea

I natali di Vochlea sono, in qualche modo, nobili: la startup londinese fu infatti sviluppata nel 2018 all’interno dell’Abbey Road Red Inclubator, luogo di memoria e DNA beatlesiani. All’epoca la neonata azienda non ebbe problemi a raccogliere subito capitali per 250.000 sterline prima ancora di lanciare una campagna di crowdfunding su Kickstarter per finanziare il suo primo prodotto. Si trattava di prototipare un microfono MIDI intelligente alimentato da un software proprietario: un motore di riconoscimento audio basato su intelligenza artificiale in grado di riconoscere parti cantate (umane) ed utilizzarle per controllare gli strumenti. L’esempio utilizzato all’epoca dal CEO George Philip Wright mostrava come ricavare linee di basso canticchiando.

    I natali di Vochlea sono, in qualche modo, nobili: la startup londinese fu infatti sviluppata nel 2018 all’interno dell’Abbey Road Red Inclubator, luogo di memoria e DNA beatlesiani. All’epoca la neonata azienda non ebbe problemi a raccogliere subito capitali per 250.000 sterline prima ancora di lanciare una campagna di crowdfunding su Kickstarter per finanziare il suo primo prodotto. Si trattava di prototipare un microfono MIDI intelligente alimentato da un software proprietario: un motore di riconoscimento audio basato su intelligenza artificiale in grado di riconoscere parti cantate (umane) ed utilizzarle per controllare gli strumenti. L’esempio utilizzato all’epoca dal CEO George Philip Wright mostrava come ricavare linee di basso canticchiando.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.