Rockol Awards 2021 - Vota!

Una volta Keith Moon irruppe in camera di Mick Jagger vestito da Batman

Il frontman dei Rolling Stones ha raccontato l’aneddoto in una recente intervista
Una volta Keith Moon irruppe in camera di Mick Jagger vestito da Batman

A margine di una recente chiacchierata tra Mick Jagger e Howard Stern, con il quale qualche giorno fa il frontman dei Rolling Stones ha ricordato il suo compianto compagno di band, il batterista Charlie Watts scomparso lo scorso 24 agosto, descrivendolo come il “cuore pulsante” del gruppo britannico, il 78enne artista inglese ha raccontato un aneddoto con protagonisti lui e Keith Moon.

Come riportato da Ultimate Classic Rock, Jagger ha narrato a Stern di una volta in cui il già batterista degli Who, spentosi all’età di 32 anni nel 1978, fece irruzione nella sua camera d’hotel vestito da Batman rischiando di farsi accoltellare. Il leader degli Stones ha raccontato:

“Keith era un pazzo completo. Una volta ero in un hotel a Los Angeles e mentre stavo dormendo lui si è introdotto nella mia camera vestito da Batman. Mi sono svegliato e c’era Batman di fronte a me, completo di maschera e tutto il resto. Non proprio quello che uno si aspetta nel bel mezzo della notte”.

A causa del suo stesso scherzo, però, e per via del suo nome uguale a quello del chitarrista dei Rolling Stones Keith Richards, Moon rischiò di venir pugnalato dal coltello che Jagger aveva con sé come “sorta di arma difensiva” - ha detto il cantante della formazione di “Sympathy for the devil”. Mentre Mick Jagger cercava di difendersi, infatti, il già sodale di Roger Daltrey e Pete Townshend tentava di rivelare la sua identità gridando, creando ancora più confusione. Il frontman degli Stones ha ricordato: 

“Lui gridava: ’Sono Keith! Sono Keith’. E io dicevo: ‘Tu non sei Keith. Capisco che non sei Keith dalla tua voce’. Finché lui disse: ‘Sono Keith Moon!’. E si tolse la maschera”.

Lo scorso 30 settembre i Rolling Stones hanno reso disponibile all’ascolto l’inedito "Troubles a' comin", estratto dalla versione rimasterizzata di “Tattoo you” che, in uscita il prossimo 22 ottobre per il 40esimo anniversario del disco originariamente pubblicato nell’agosto 1981, includerà - tra le altre cose - nove brani mai pubblicati prima.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.