Mick Jagger ricorda Charlie Watts come il “cuore pulsante” dei Rolling Stones

“Charlie ci manca davvero tanto”, dice il frontman della band britannica a margine di una recente intervista
Mick Jagger ricorda Charlie Watts come il “cuore pulsante” dei Rolling Stones

A distanza di poco più di un mese dalla scomparsa di Charlie Watts, Mick Jagger ha ricordato il compianto batterista dei Rolling Stones, spentosi lo scorso 24 agosto, nel corso di una recente intervista concessa a Howard Stern per il suo show radiofonico su Sirius XM.

Ospite dell’”Howard Stern Show”, durante la chiacchierata il frontman della formazione di “Sympathy for the Devil” ha descritto Charlie Watts come il “cuore pulsante” degli Stones e - come ripreso da Ultimate Classic Rock - su di lui ha detto:

“Charlie è stato il cuore pulsante della band. Era una persona molto affidabile, non era un divo - che è l'ultima cosa che vorresti in un batterista. Charlie era un batterista davvero discreto. Amava il jazz e questa cosa lo ha portato alla raffinatezza che forse non avrebbe raggiunto se non fosse stato un tale esperto di [jazz] e non avesse suonato molto. Ma era anche un batterista rock. Era un batterista rock serio, non era solo un batterista jazz che si metteva in mostra o che eccedeva in tecnicismi”.

Lodando il “senso dell’umorismo” e la personalità di Watts, Mick Jagger ha poi ricordato i momenti passati insieme al compianto compagno di band durante il tempo libero dagli impegni con i Rolling Stones.

“Mi manca Charlie, aveva un grande senso dell'umorismo e, al di fuori della band, uscivamo spesso e passavamo insieme bei momenti. Ci piaceva lo sport”, ha narrato a Howard Stern il 78enne artista britannico. Ha aggiunto: “Andavamo alle partite di calcio o di cricket. Avevamo molti altri interessi oltre alla musica”. La mancanza di Charlie Watts però, ha raccontato Jagger, si fa ovviamente sentire quando il gruppo si riunisce per suonare. “Mi manca davvero tanto Charlie, seduto lassù a suonare”, ha detto il frontman degli Stones. E ancora: “Ogni volta che ci riuniamo per provare, pensiamo sempre: ‘Charlie avrebbe detto così o avrebbe fatto così’. Era una persona davvero originale e ci manca molto”.

“Abbiamo fatto così tanti concerti con lui, così tanti tour e così tante sessioni di registrazione, che è strano senza di lui”, ha poi affermato Jagger, che insieme a Keith Richards e Ronnie Wood - accompagnati da Steve Jordan alla batteria - dopo un concerto privato al Gillette Stadium di Foxborough (Massachusetts), lo scorso 26 settembre ha dato il via al “No filter tour”. E ancora: “Ma, sai, lo abbiamo deciso insieme. Quando si è ammalato lui ha detto: ‘Dovete andare avanti e fare questo tour – non fermatevi a causa mia. E così abbiamo fatto”.

Oltre che durante il loro primo spettacolo dal vivo dopo la morte di Charlie Watts, nel corso del loro concerto a St. Louis i Rolling Stones hanno omaggiato il loro già compagno di band - scomparso all’età di 80 anni - prima con una sequenza di immagini proposte sugli schermi giganti montati sul palco all’inizio dello show e poi dedicatogli "Tumbling Dice”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.