Simona Ventura: ‘David Bowie il mio idolo. Delusa da Avril Lavigne’

La conduttrice passa in rassegna i suoi trascorsi con i grandi musicisti conosciuti di persona. Muse compresi, che, quando 'suonarono' a Quelli che il calcio...
Simona Ventura: ‘David Bowie il mio idolo. Delusa da Avril Lavigne’

Intervistata da Elvira Serra per il Corriere della Sera, Simona Ventura ha ricordato le sue esperienze dirette con i grandi del rock e del pop conosciuti negli studi televisivi.

La prima personalità citata dalla showoman nata in Emilia ma cresciuta a Chivasso è Lady Gaga. Miss Germanotta passò dagli studi di “Quelli che il Calcio”:

“Ho qui in giro un biglietto che mi scrisse dopo essere stata a Quelli che il calcio. Ricordo che era arrivata in taxi e non avemmo il tempo di preparare l’intervista. E ricordo benissimo il suo carisma, ne rimasi sconvolta. Il giorno dopo mi mandò un mazzo di fiori e un biglietto: 'Grazie Simona perché sei stata l’unica in Italia a volermi nel suo programma'. Da lì esplose”

Parlando sempre delle star ospitate durante la sua conduzione della trasmissione sportiva Ventura ha ricordato:

“Io ho avuto a ‘Quelli che il calcio’ i più grandi artisti della storia. Da Adele a Katy Perry, dagli U2 a Amy Winehouse, da Al Pacino al mio idolo David Bowie. Restavo colpita dalla loro umiltà: i più forti sono anche i più umili”

L’unica delusione, la conduttrice, l’ha avuta dalla cantante canadese di “Sk8er boi”, Avril Lavigne, definita “capricciosa”.

A proposito delle ospitate a “Quelli che il calcio”, vale la pena ricordare la particolare esibizione offerta dai Muse - che abbiamo raccontato nel dettaglio qui - il 20 settembre del 2009, quando il trio capitanato da Matt Bellamy si presentò per il playback in studio scambiandosi i ruoli agli strumenti:

Simona Ventura sostenne di essere stata al gioco, d’accordo con gli autori, assecondando la trovata del gruppo. Tuttavia il batterista dei Muse Dominic Howard, qualche settimana dopo la comparsata, raccontò a TV Sorrisi e Canzoni una versione diversa dell’accaduto:

"Volevamo far ridere il pubblico. Il playback viene bene solo se non lo prendi sul serio. Sembri un idiota se cerchi di mimare esattamente la musica. Volevamo prendere in giro noi stessi, non fare uno scherzo alla conduttrice. So che la Ventura poi ha detto che ci eravamo messi d'accordo con lei, ma non è vero. Lei non ci ha proprio riconosciuti"

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.