Morgan: "Artisti, due anni fa mi avete lasciato solo, oggi vi stupite dell'incultura del Paese"

L'artista, attraverso un post sui social, mette nel mirino anche il presidente Siae Mogol.
Morgan: "Artisti, due anni fa mi avete lasciato solo, oggi vi stupite dell'incultura del Paese"

Morgan, attraverso un post pubblicato sui social, entra a gamba tesa nel dibattito sulla ripresa della musica dal vivo. Lo fa sì contestando gli assembramenti sportivi ed elettorali, ma anche mettendo nel mirino il presidente Siae Giulio Mogol e tutti gli artisti che, a detta della voce dei Bluvertigo, lo avrebbero abbandonato quando due anni fa venne sfrattato dalla sua casa di Monza e che adesso protestano per la difficile situazione del mondo dei live e della cultura in generale. Per il cantautore, in questo tipo di atteggiamento, ci sarebbe una sorta di ipocrisia generale. Ed ecco quindi un post con cui Morgan si sfoga e dice la sua. Questo il testo:

"Al presidente della Siae Giulio Mogol e a tutti gli artisti che oggi si stupiscono che l'incultura del nostro Paese si sia pubblicamente manifestata negli indecenti fatti recenti. Gli squallidi e prepotenti assembramenti sportivi ed elettorali veri e propri schiaffi alla faccia di tutti gli italiani (e sono milioni) che lavorano nei settori dell'arte, della cultura e dello spettacolo, io dico: vi siete svegliati tardi. Perché ora ha toccato voi. Quando due anni fa gridavo allo scandalo perché mi stavano demolendo il mio regno e laboratorio - luogo di arte, di lavoro, di vita - non avete mosso un dito e nemmeno levato una parola. Mi avete lasciato solo come un cane in mezzo a una strada privo di lavoro e di rispetto tra gli insulti dei giornali e le difficoltà. Ecco, questi sono gli effetti delle vostre azioni. Prendete e bevetene tutti".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.