Il nuovo album dei Deep Purple sarà di cover

Si dovrebbe intitolare "Turning To Crime" e uscirà in novembre
Il nuovo album dei Deep Purple sarà di cover

Secondo una pagina prodotto, ora cancellata, pubblicata sul sito della catena di vendita francese FNAC, il prossimo album in studio dei Deep Purple sarà un album di cover intitolato "Turning To Crime" e uscirà il 26 novembre.

Questa la tracklist:

01. Volume 1

02. 7 And 7 Is (Love)

03. Rockin' Pneumonia And The Boogie Woogie Flu (Huey "Piano" Smith)

04. Oh Well (Fleetwood Mac)

05. Jenny Take A Ride! (Mitch Ryder & the Detroit Wheels)

06. Watching The River Flow (Bob Dylan)

07. Let The Good Times Roll (Ray Charles & Quincy Jones)

08. Dixie Chicken (Little Feat)

09. Shapes Of Things (Yardbirds)

10. The Battle Of New Orleans (Lonnie Donegan/Johnny Horton)

11. Lucifer (Bob Seger System)

12. White Room (Cream)

13. Caught In The Act (Medley)

Lo scorso dicembre, come riporta Blabbermouth, il bassista dei Deep Purple Roger Glover aveva rivelato durante un incontro virtuale con un fan finlandese Anssi Herkkola che la band aveva in programma di entrare in studio nel 2021 per iniziare a lavorare su un album. L'ultimo disco pubblicato dai Deep Purple, "Whoosh!" (leggi qui la recensione), è uscito nell'agosto 2020.

Glover ha raccontato a Den Of Geek come evolve il processo di scrittura della band britannica: "In realtà non scriviamo canzoni, si sviluppano semplicemente mentre suoniamo.

La prima sessione di scrittura è di solito molto divertente. Esploriamo solo ritmi e riff, poi ci prendiamo una pausa per ascoltarli e capire su quali vogliamo davvero lavorare, e questa è la seconda sessione di scrittura. Poi andiamo in studio e li registriamo, ma a questo punto, raramente abbiamo la voce o i testi. Di solito è quando l'album è stato registrato strumentalmente che io e Ian Gillan (il cantante dei Deep Purple, ndr) andiamo da soli da qualche parte per un paio di settimane e scriviamo le parole. A volte scrive lui, a volte scrivo io, a volte scriviamo insieme, ed è così che nasce il tutto.".

Aggiunge ancora Glover: "Non si va a una seduta dei Purple con qualcosa di simile a una canzone finita. Si va con un'idea e ci si lavora tutti insieme. Deve essere un collettivo. Questo è il punto della band, è un collettivo. Quindi, una persona non potrebbe scrivere una canzone dei Deep Purple. Dobbiamo essere in cinque. Abbiamo sempre fatto in questo modo. È uno strano modo di scrivere canzoni, lo so. La maggior parte delle persone scrive le canzoni prima di andare in studio, noi le scriviamo dopo essere stati in studio. Ma era così nel '69 quando sono entrato a far parte della band. E' sempre stato così".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.