Rockol Awards 2021 - Vota!

Corey Taylor: "'Nevermind' dei Nirvana è uno dei migliori album hard-punk-fusion-pop di tutti i tempi"

Il frontman di Slipknot e Stone Sour ricorda che quando uscì l'album simbolo del grunge lo consumò per mesi
Corey Taylor: "'Nevermind' dei Nirvana è uno dei migliori album hard-punk-fusion-pop di tutti i tempi"

Oggi "Nevermind" dei Nirvana compie trenta anni. Il disco che rivoluzionò la scena musicale dei primi anni Novanta venne pubblicato il 24 settembre 1991. Era la seconda prova sulla lunga distanza della band di Seattle che aveva esordito discograficamente due anni prima, nel giugno del 1989, con "Bleach".

Tra quanti hanno voluto ricordare questo anniversario e l'importanza 'epocale' di "Nevermind" (leggi qui la recensione) vi è anche il frontman di Slipknot e Stone Sour Corey Taylor che ha dichiarato al sito musicale statunitense Consequence of Sound che il disco ha "cambiato" il modo delle persone di scrivere le canzoni.

Taylor ha ammesso di avere ascoltato il disco per sei mesi di seguito e di avere imparato a suonarne ogni canzone: "Avevo sentito alcune copie dei 7 pollici pubblicati dalla Sub Pop (l'etichetta discografica dei Nirvana, ndr), quindi conoscevo i Nirvana prima che facessero esplodere la loro bomba atomica. ('Nevermind') non era così sgangherato come "Bleach", le canzoni erano davvero raffinate. E poi la produzione, Butch (Vig, il produttore di "Nevermind", ndr) ha fatto un lavoro incredibile su quell'album. Ha cambiato il modo in cui la gente pensava al songwriting. Da quando l'ho avuto, devo averlo consumato per sei mesi. Mi sono letteralmente seduto e ho imparato a suonare ogni canzone con la chitarra. Ho imparato a cantare ogni canzone di quel maledetto album. È uno dei migliori album hard-punk-fusion-pop di tutti i tempi."



Di "Nevermind" l'ex batterista dei Nirvana, ora frontman dei Foo Fighters, Dave Grohl , ha rivelato che l'obiettivo della band era quello di emulare i Sonic Youth, così da potersi permettere di acquistare una casa. Già quell'obiettivo, per il terzetto, sembrava essere di difficile realizzazione: "Quando ci siamo fermati al Sound City (lo studio dove è stato registrato "Nevermind", ndr), per quanto fosse un buco di merda, era lo studio di registrazione più degno di quel nome in cui fossi mai stato fino ad allora. Conoscendo la storia di quel luogo, abbiamo pensato, 'Questa è una roba seria'. Detto questo, nessuno pensava che sarebbe stato quello che è diventato. Noi pensavamo, 'Speriamo di raggiungere il successo di una band come i Sonic Youth e ognuno avrà il proprio appartamento!' Questa era la misura delle nostre ambizioni".

Ancora oggi Dave Grohl non riesce a capacitarsi di ciò che accadde dopo la pubblicazione di "Nevermind": "Beh, non ho ancora capito tutta la fottuta cosa. Quello che so è che una volta che abbiamo firmato con la David Geffen Company e realizzato un video, tutto ha iniziato a sembrare un po' più professionale. Ora andavamo nei negozi ad autografare i poster. Avevamo un video che girava su MTV. Tutto ha iniziato a sembrare un po' più legittimo, ma è stato solo quando è iniziato il tour che ho realizzato, 'Oh, qui sta succedendo qualcosa.'"

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.