Iggy Pop: "Quella volta che i Kraftwerk pensarono che li stessi prendendo per il culo"

L'Iguana del Rock racconta uno degli incontri più importanti della sua carriera (complice David Bowie). Esilarante, per chi ha assistito alla scena.
Iggy Pop: "Quella volta che i Kraftwerk pensarono che li stessi prendendo per il culo"

"Fu David Bowie a farmi conoscere i Kraftwerk. Una volta li incontrai e gli dissi: 'Vado a dormire ascoltando la vostra musica!'": a raccontarlo, in un editoriale pubblicato sul Guardian, è Iggy Pop. A 74 anni l'Iguana del Rock spiega sulle colonne del prestigioso quotidiano britannico i motivi che lo spingono ad accettare di incidere duetti con giovani artisti di nuova generazione (e non a caso il titolo dell'articolo è: "Cercare nuova musica alla mia età mi aiuta a restare curioso"). E lo fa raccontando le sue passioni e i suoi incontri. A partire da quello - dev'essere stato esilarante, per chi ha avuto modo di assistervi - con la band tedesca di musica elettronica.

Iggy racconta:

"Dopo averli detto quella cosa, se ne sono andati via. Hanno pensato che li stessi prendendo per il culo, ma era il complimento più alto che potessi fare a una persona. Florian Schneider aveva il coraggio di fare quelle cose quando per molti l'obiettivo, all'epoca, era vendere, vendere, vendere".

Lasciandosi andare ad una riflessione sullo stato del rock, il leader degli Stooges ha scritto:

"Sono stufo di sentire i vecchi dire che non bisogna usare strumenti elettronici. Se sei ricco e hai un garage, puoi fondare una rock band. Ma ci sono anche persone che usano gli strumenti elettronici per riprodurre il suono di chitarre, fiati: è fantastico".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.