Covers story: “I fought the law” dei Clash

La storia di una canzone e delle sue versioni
Covers story: “I fought the law” dei Clash

I Fought The Law
The Clash (1979)
Originale: The Crickets (1960) 


Intorno alla metà degli anni ’50, Sonny Curtis era un musicista che lavorava a stretto contatto con Buddy Holly, aprendo i concerti della stella nascente Elvis Presley. Quando Holly decise di mettere in piedi una sua personale band, The Crickets, avrebbe voluto al suo fianco anche Curtis, il quale però non riuscì ad accettare la proposta perché si trovava in tournée all’estero accompagnando altri musicisti da vivo.
Non si è mai saputo se questo evento fosse stato determinante ma dopo la morte di Buddy Holly fu proprio Curtis a prendere il suo posto nei Crickets e una delle prime canzoni che compose per loro fu "I Fought The Law".

 .


Incluso nella scaletta dell’album "In Style With The Crickets", nessuno del gruppo pensò che potesse essere un brano di successo, tanto che quando nacque l’idea di pubblicare il singolo di "A Sweet Love", un disco di modesto successo che venne presto dimenticato, "I Fought The Law" venne scelta come brano per la facciata B, generalmente considerata di seconda scelta. 

Crickets

Proprio attraverso quella B-Side, un paio di anni più tardi una band di Milwaukee chiamata Paul Stefen and The Royal Lancers scoprì "I Fought The Law" e decise di inciderne una cover piuttosto riuscita in grado di ottenere un discreto livello di notorietà senza però superare le mura cittadine e quindi anche senza particolari riscontri di vendita.

Paul Stefen and The Royal Lancers

Altri due anni più tardi il brano sarebbe finito su due altri 45 giri, uno di Sammy Masters, passato inosservato, e l’altro del gruppo di Bobby Fuller (The Bobby Fuller Four) che ebbe l’onore di portarlo per la prima volta in Top 10 con un notevole incremento di vendite qualche mese più tardi quando Fuller venne trovato morto per una misteriosa e mai chiarita asfissia, all’interno di un auto parcheggiata vicino al suo appartamento a Los Angeles.

The Bobby Fuller Four

A mandare definitivamente il brano ai posteri furono però i Clash quando, nella fase  critica del tramonto dell’epopea del punk inglese, la incisero per aprire l’EP "The Cost of Living" del 1979.
The Clash nella forma smagliante della formazione più classica (Strummer, Jones, Simenon e Headon) fecero un’operazione molto filologica cercando di non snaturare la struttura originaria del pezzo portandolo semplicemente ai ragazzi della loro generazione attraverso un suono più moderno e aggressivo. 

Clash

Sebbene un’uscita su 45 giri non abbia avuto effetti sulle classifiche, "I Fought The Law" divenne velocemente un classico irrinunciabile in tutti i concerti dei Clash e venne inclusa anche nella versione americana del loro storico primo album quando, nel 1979, la Epic si decise a farlo uscire negli Stati Uniti con un imperdonabile ritardo di due anni.

Questo testo è tratto, per gentile concessione di Crac Edizioni, dal libro “Cover and over again”, di Joyello Triolo.


https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/5zpW7_ptg617kGzSygR3b4c0gZE=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/joyello-triolo.jpg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.