Italiani popolo di pirati, ma il mercato home video continua a volare

Il 24 % degli italiani che usano Internet frequenta regolarmente siti da cui è possibile scaricare file illegali, e tra questi il 6 % sarebbe costituito da “pirati incalliti”. Lo ha dichiarato Fabrizio Ferrucci, ad di Sony Pictures Home Entertainment e presidente dell’ente antipirateria Fapav, nel corso di un incontro organizzato mercoledì (13 luglio) a Roma dall’Univideo, anticipando le conclusioni di una nuova ricerca sul tema condotta dall’associazione di categoria dei produttori di Dvd e videocassette.
Durante il convegno sono stati presentati anche i dati del rapporto Univideo 2005 sullo stato dell’editoria audiovisiva in Italia: quasi un miliardo di euro il fatturato conseguito nel 2004 dalle aziende del settore (945,20 milioni di euro: nello stesso periodo il fatturato dei Cd audio, da fonti FIMI, è stato di 280 milioni di euro), con una ulteriore previsione di crescita dell’11 % nell’anno in corso legata alla diminuzione dei prezzi di lettori e supporti digitali. La penetrazione dei Dvd player nelle case degli italiani ha raggiunto il 36 % a fine 2004, dovrebbe già avere superato il 50 % e, secondo le stime di Univideo, è destinata a salire oltre il 60 % per il Natale di quest’anno.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.