Led Zeppelin, il documentario ufficiale alla Mostra del Cinema di Venezia

'Becoming Led Zeppelin' sarà presentato in anteprima nella sezione 'Fuori concorso' alla 78esima Mostra del Cinema di Venezia
Led Zeppelin, il documentario ufficiale alla Mostra del Cinema di Venezia

Oltre alla conferma del titolo del documentario ufficiale sui Led Zeppelin realizzato con il contributo dei membri superstiti della leggendaria band britannica da parte del regista Bernard MacMahon, arriva anche la notizia che il lungometraggio intitolato “Becoming Led Zeppelin” sarà presentato in anteprima nella sezione 'Fuori Concorso' della 78esima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

La notizia è stata data oggi – 3 agosto - sul sito ufficiale del festival cinematografico, che quest’anno si svolgerà dall’1 all’11 settembre, in cui si legge che la pellicola diretta MacMahon e co-sceneggiata e prodotta da Allison McGourty "è un documentario che svela il percorso individuale dei quattro componenti della celebre band attraverso la scena musicale degli anni ’60: dagli inizi, quando suonavano le hit dell’epoca in piccoli club inglesi, fino al loro incontro nell’estate del 1968, per un’esibizione che cambierà per sempre le loro vite”. E ancora: “Le storie dei quattro musicisti diventano presto una sola, perché i Led Zeppelin si avviano a conquistare gli Stati Uniti in una corsa inarrestabile che ha il suo apice nel 1970, quando diventano la più grande rock band del mondo. Prima di ‘Stairway to Heaven’ e della chitarra ‘Dragon’, prima del successo planetario, c’erano semplicemente quattro uomini e il loro amore per la musica”.

A proposito del documentario, che includerà nuove interviste a Jimmy Page, Robert Plant e John Paul Jones, oltre che materiale d’archivio sul compianto batterista John Bonham, Bernard MacMahon - regista statunitense già coinvolto in "American Epic", il docu-film coprodotto da Jack White sulla nascita e sulle evoluzioni della musica moderna negli Stati Uniti – ha dichiarato:

“Con ‘Becoming Led Zeppelin’  il mio obiettivo era quello di realizzare un documentario che sembrasse un musical. Ho voluto intrecciare le quattro storie dei componenti della band, prima e dopo la fondazione del gruppo, con ampie parti nelle quali la storia dei Led Zeppelin è raccontata solo attraverso l’uso della musica e delle immagini, in modo da contestualizzare il loro sound nei luoghi dove è stata creato e nelle situazioni che l’hanno ispirato”.

Ha aggiunto:

“Ho utilizzato solo pellicole e negativi originali, con oltre 70.000 fotogrammi di repertorio restaurati manualmente, nonché sequenze di fantasia ispirate a ‘Singin’ In The Rain’, dove momenti inediti di esibizioni dal vivo si sovrappongono a immagini di manifesti, biglietti e viaggi, volendo ricreare quel senso di frenesia che ha segnato quella fase della loro carriera.”
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.