Quando gli White Stripes suonarono il concerto più breve di tutti i tempi

Era il 16 luglio del 2007, Jack e Meg White volevano entrare nel Guinness dei primati
Quando gli White Stripes suonarono il concerto più breve di tutti i tempi

I White Stripes entrarono nelle pagine dei libri di storia il 16 luglio 2007 quando suonarono il concerto più breve di tutti i tempi. Fu una esibizione da record, Jack e Meg White suonarono una sola nota prima di lasciare il palco.



I due erano impegnati in Canada nel tour a supporto di quello che si sarebbe rivelato il loro ultimo album, "Icky Thump" ( leggi qui la recensione ), e la loro indimenticabile esibizione venne anche inclusa nel libro del Guinness dei primati. Ma poi accadde, con grande sgomento di Jack White, che il record della sua band venne rimosso nel 2009 poiché il comitato non pensava che la categoria fosse degna di essere inclusa nel loro libro.

Nel 2012, il musicista statunitense riportò tutta la sua delusione per la mancata registrazione del curioso record a Interview Magazine spiegando l'accaduto.

"Suoniamo una nota oggi. Quindi faremo uno spettacolo e diremo alla gente che è uno spettacolo gratuito, ma suoneremo solo una nota… l'ho detto a Meg mentre uscivamo dalla automobile. Dissi, 'Assicurati di afferrare il tuo piatto quando lo colpisci, prendilo in modo che la nota duri solo un millisecondo.' Pensavo che poi avremmo potuto contattare il Guinness World Records e vedere se potevamo conseguire il record per il concerto più breve di tutti i tempi. Così l'abbiamo fatto, ma alla fine ci hanno rifiutato. Il fatto è, tuttavia, che il libro del Guinness è un'organizzazione molto elitaria. Non c'è nulla di scientifico in quello che fanno. Hanno solo un ufficio pieno di persone che decidono cos'è un record e cosa non lo è".

Il comitato della Guinness ha risposto alla sua lamentela rilasciando una dichiarazione alla rivista britannica NME in una delle dispute più bizzarre di tutti i tempi: "Dopo quella partecipazione abbiamo ricevuto un gran volume di richieste da band e artisti che cercavano di battere questo record. Il risultato di tutto ciò è stato che alcuni hanno affermato che il semplice fatto di salire sul palco era sufficiente per stabilire questo record. I risultati sono oggettivamente difficili da misurare (per esempio, quanti membri del pubblico devono essere in grado di vedere l'esecutore prima che questi lasci il palco?). E come tale è difficile giustificare un'apparizione come un concerto da parte di qualsiasi definizione ragionevole della parola. La natura di competere per fare qualcosa di ‘più breve’ per sua stessa natura banalizza l'attività svolta, e il Guinness World Records è stato costretto a rifiutare molte affermazioni di questo tipo. Pertanto, siamo stati costretti a smettere di elencare i record per la canzone più breve, la poesia più breve e il concerto più breve."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.