Raffaella Carrà, lo staff: "L'Italia perde ancora una volta l'occasione di omaggiarla"

La polemica dopo che la giunta comunale di Madrid ha approvato la proposta di dedicare all'artista una piazza.
Raffaella Carrà, lo staff: "L'Italia perde ancora una volta l'occasione di omaggiarla"

"L’Italia perde ancora una volta l’occasione di omaggiare per prima la sua più grande artista": lo scrive lo staff di Raffaella Carrà sulla pagina Facebook ufficiale dell'artista bolognese scomparsa lo scorso 5 luglio, riportando la notizia che la giunta comunale di Madrid ha approvato la proposta di dedicarle una piazza della capitale spagnola. La proposta era partita negli scorsi giorni dal partito Más Madrid. È diventata realtà in queste ore. Raffaella Carrà, come noto, nella penisola iberica era e continua ad essere amatissima. Tutti i partiti hanno votato a favore la proposta, tranne il partito di destra Vox, che si è astenuto. La piazza col nome dell'artista si troverà fra i numeri civici 43 e 45 della calle Fuencarral di Madrid.

In Italia, nelle ore successive alla scomparsa della Carrà, Milly Carlucci aveva proposto di intitolare all'artista l'Auditorium Rai del Foro Italico, da dove andava in onda lo storico show "Carramba che sorpresa" (oggi ospita, tra gli altri programmi, il reality della Carlucci "Ballando con le stelle").

Intanto è stato annunciato che il prossimo anno debutterà in contemporanea in più paesi del mondo un musical italiano con le hit di Raffaella Carrà che, secondo quanto riportato in un comunicato stampa, “racconterà una gioiosa storia d’amore, di emancipazione e di riscatto sociale ambientato negli anni 70”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.