Marilyn Manson si è consegnato alla polizia... ma è stato rilasciato su cauzione

Il cantante ha rispettato la parola data, ma poi è potuto tornare a casa. Firmando un accordo che, tra le altre cose, prevede...
Marilyn Manson si è consegnato alla polizia... ma è stato rilasciato su cauzione

Ha rispettato la parola data e si è consegnato alla polizia, dopo il mandato di arresto emesso nei suoi confronti a fine maggio dal dipartimento della polizia di Gilford, in New Hampshire, relativo alla presunta aggressione contro un'operatrice video di due anni fa durante un concerto. Marilyn Manson - come riferiscono le testate locali - si è recato presso gli uffici del dipartimento di polizia di Los Angeles, lo stato in cui vive, avvalendosi dell'accordo stretto dai suoi avvocati con la polizia di Gilford. Ma il rocker è stato rilasciato su cauzione e così se ne è tornato a casa.

La vicenda per la quale è stato emesso il mandato di arresto nei confronti di Brian Warner - questo il vero nome del cantante - non ha niente a che vedere con le varie accuse di molestie mosse nei suoi confronti negli ultimi mesi (fu l'attrice Evan Rachel Wood la prima a denunciare, all'inizio dell'anno, di essere stata abusata da Manson: a febbraio sono partite le indagini). Si riferisce invece a un episodio avvenuto nell'estate del 2019 a Gilford, dove in occasione di una data del tour congiunto con Rob Zombie il cantante sputò contro un'operatrice video che stava riprendendo lo show.

Le condizioni della cauzione includono un accordo che impone a Manson di non commettere crimini durante il rilascio, di comparire in tutte le udienze fissate in tribunale, avvisare i giudici di eventuali cambi di domicilio e non avere alcun tipo di contatto con la vittima. Ad agosto è prevista la causa.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.