Nuova Zelanda: una mamma ha chiamato i suoi tre figli Metallica, Slayer e Pantera

“Non è facile formare tre delle band più heavy”
Nuova Zelanda: una mamma ha chiamato i suoi tre figli Metallica, Slayer e Pantera

Secondo quanto riferito, in Nuova Zelanda una mamma ha chiamato i suoi tre figli Metallica, Slayer e Pantera. La notizia della scelta dei nomi da parte della donna, di cui non si conosce l’identità, per i suoi bambini è stata data dal giornalista e documentarista neozelandese David Farrier (suo "Dark tourist" di Netflix).

“Sono orgoglioso di riferire che una madre neozelandese ha chiamato i suoi figli Metallica, Pantera e Slayer", ha scritto Farrier sul suo profilo Twitter. E ancora: ”Mi ha detto: 'Non è facile formare tre delle band più pesanti’”.

In una serie di tweet, il regista ha poi fatto sapere di aver visto i certificati di nascita di tutti e tre i bambini e ha ammesso di essere stato inizialmente sospettoso, soprattutto dopo aver notato che il piccolo a cui è stato dato come nome quello della band di James Hetfield, ha come secondo nome quello di "...And Justice For All" - il titolo dell'album del 1988 dei Metallica.

David Farrier, inoltre, ha comunicato di aver contatto il Registrar-General della Nuova Zelanda e di. aver appreso dal cancelliere Jeff Montgomery che non vi sono restrizioni riguardo al dare ai propri figli nomi di band o di album, “ a condizione che la parola usata non sia generalmente considerata offensiva o non assomigli a un grado o titolo ufficiale”. 

Farrier ha anche condiviso in un suo articolo la foto della donna che ha scelto per i propri bambini i nomi di Metallica, Slayer e Pantera, e su Twitter ha pubblicato un messaggio che recita: "Penso che sia importante notare (come si può vedere dalla foto nel mio articolo) che questa mamma è anche una grande fan delle balestre e lei merita il nostro completo e totale rispetto per questo (e per aver cresciuto tre figli)”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.