Perché David Jones cambiò nome e diventò David Bowie

A un certo punto David prese a prestito il cognome Bowie da un eroe di guerra
Perché David Jones cambiò nome e diventò David Bowie

Sebbene si sia esibito con l'alter-ego Ziggy Stardust e in seguito si trasformò nel personaggio del "Thin White Duke", era noto a tutti che dietro questi personaggi c'era David Bowie. Ma David Bowie stesso era un nome d'arte, o almeno il cognome lo era. La sua carriera l'aveva infatti iniziata come David Jones, con il suo vero nome.

Poi accadde che salirono alla ribalta i Monkees che avevano come cantante tale Davy Jones.

Così David si decise a sostituire il proprio cognome con quello di Bowie, preso a prestito da un eroe texano che trovò la morte nella celeberrima battaglia di Alamo combattuta da un manipolo di texani contro l'esercito messicano nel 1836.



Prima del suo cambio di nome, David Bowie aveva pubblicato il singolo "Liza Jane" come leader dei Davie Jones and the King Bees nel 1964. L'anno seguente, con i Manish Boys, aveva poi pubblicato "I Pity the Fool", cover di un brano interpretato da Bobby Bland nel 1961, che vedeva esibirsi alla chitarra un turnista di nome Jimmy Page che qualche anno più tardi farà molto parlare di sé con un gruppo chiamato Led Zeppelin. Il lato B di "I Pity the Fool", "Take My Tip" è la prima canzone scritta da Bowie che sia mai stata pubblicata.


Nel 1966, il manager Kenneth Pitt, una volta venuto a conoscenza dei Monkees, suggerì a David di prendere coraggio e cambiare il suo nome, "Ci sono troppi David Jones". Marc Spitz cita Bowie scrivendo in una biografia pubblicata alla fine degli anni '60. “David Jones è il mio vero nome. Quando sono diventato un professionista due anni fa, il mio personaggio da pirata era perfetto in quel momento e il nome si adattava all'immagine che volevo dare di me stesso".

Nel settembre 1967, Bowie fu piacevolmente sorpreso quando ricevette la sua prima lettera di una fan americana che, tra le altre cose, gli domandava del suo nome. Nella risposta inviata aldilà dell'Atlantico il ventenne musicista londinese non si sottrasse dal rispondere. "In risposta alle tue domande, il mio vero nome è David Jones. E non devo dirti perché l'ho cambiato. 'Nessuno farà di te una scimmia (monkey in inglese, ndr)', ha detto il mio manager". Chiaro ed evidente il riferimento ai Monkees.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.