Cosa abbiamo fatto per meritarci l'ultimo singolo di Pamela Prati?

Viaggio nella discografia - culto per alcuni - della showgirl: dalla sigla della trasmissione notturna delle tv private (si spogliava in una piscina) all'ultimo singolo, pubblicato oggi, in cui fa il verso a Baby K. Uscirà anche un nuovo album: tutto vero
Cosa abbiamo fatto per meritarci l'ultimo singolo di Pamela Prati?
Credits: Giulia Santarelli

L'assassino torna sempre sul luogo del delitto. Per Pamela Prati, showgirl, attrice, ex modella, il luogo del delitto è lo studio di registrazione.

La storica primadonna (!) della compagnia del Bagaglino tra gli Anni '90 e Duemila ha appena pubblicato una nuova canzone: "L'estate è adesso". Con tanto di videoclip, girato a Sabaudia, località del litorale laziale. Come una Baby K qualunque, la showgirl balla con i capelli al vento su una decappotabile, beve cocktail in spiaggia, lascia che le onde bagnino i suoi vestitini trasparenti. "Un bagno a mezzanotte / beviamo un altro cocktail / anche la luna è con noi / Sardegna vera / l'isola che non c'era / aspetta una sirena / metti una storia se vuoi / cadrà una pioggia di like", canta su sonorità reggaeton - il testo l'ha scritto lei insieme a Daniele Piovani, Massimo Tornese e Domenico Di Puorto. "Il titolo 'L'estate è adesso' è per me molto importante perché rappresenta la voglia di vivere serenamente che tutti desideriamo in questo momento - ci tiene a far sapere la Prati - con la mia energia e la mia ironia ho voluto regalare attraverso questa canzone un momento di spensieratezza e di gioia a tutto il mio pubblico". Ne sentivamo il bisogno (?).

Evidentemente ispiratissima, la showgirl rivela di avere già un altro pezzo nel cassetto. Stavolta in spagnolo: "Baila baila". Entrambe le canzoni, così come anche gli ultimi singoli pubblicati recentemente da Pamela Prati, da "Chiamatemi un taxi" (prodotta da Cristiano Malgioglio, ispirata alla sua lite contro la produzione del Grande Fratello VIP, reality al quale partecipò nel 2016, venendo subito espulsa per aver infranto il regolamento del programma) a "Mariposita", passando per "Corazón de vacaciones" e "La caricia", faranno parte di un nuovo progetto discografico dell'ex volto del Bagaglino: un vinile in edizione limitata che - sottolinea lei - celebrerà i suoi quarant'anni di carriera tra musica, tv e cinema con i brani della sua discografia.

Discografia che - come ricorda Wikipedia - è abbastanza ampia. Ne fanno parte una ventina di brani. A partire da "E.A.O.": era il 1980 e Pamela Prati, all'epoca 22enne, faceva sognare i maschietti cantando la canzone mentre si spogliava e faceva un bagno in una piscina nella sigla finale di "Playboy a mezzanotte", trasmissione notturna delle tv private. Culto totale.

Celentano la scelse per la copertina dell'album "Un po' artista un po' no": "Ho fatto una copertina con Celentano.

Insomma nel 1980 non si faceva che parlare di me; ero su tutte le copertine più importanti, quotidiani, mensili, settimanali. È così che senza aver fatto alla fine ancora niente di concreto, che so, un film da protagonista, ero diventata la donna che sognavano tutti gli italiani", avrebbe ricordato lei. Poi sarebbero arrivati - tra elettronica e italo-disco - "Mare/Un nodo all'anima" (sulla copertina del disco era in topless e si copriva i seni con le mani) "Love is a holiday", "Menealo" (completamente nuda sulla copertina, ma fotografata di spalle), "Que te la pongo" (di nuovo in topless sulla cover, con un paio di calze a rete e tre uomini ai suoi piedi), "Mi innamoro di te" (con Sandro Giacobbe). "Mocambo Strambo", nel '92, fu scritta nientemeno che da Donatella Rettore: era la sigla finale del programma di barzellette "La sai l'ultima?", che la Prati conduceva insieme a Pippo Franco (un altro che ha una discografia fantastica, da "Che fico" in poi).

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/7W0dvp5Szkd-AoPmiSMe5Z-oBtI=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fimg.discogs.com%2FtHdwNqE6PX3lM61LWut_6X_I5k0%3D%2Ffit-in%2F600x599%2Ffilters%3Astrip_icc%28%29%3Aformat%28jpeg%29%3Amode_rgb%28%29%3Aquality%2890%29%2Fdiscogs-images%2FR-1414081-1217686892.jpeg.jpg
https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/XXhqenLhvtTEe7RWDI7IZsciqg4=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fimg.discogs.com%2Fv-Z7jAC5pCMYukarSGarBKD1-2Y%3D%2Ffit-in%2F600x603%2Ffilters%3Astrip_icc%28%29%3Aformat%28jpeg%29%3Amode_rgb%28%29%3Aquality%2890%29%2Fdiscogs-images%2FR-2718084-1432720394-1421.jpeg.jpg
https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/-t2M5IlDbEBgAV_V7QoybiJcvg0=/700x0/smart/https%3A%2F%2Fimg.discogs.com%2F7fCJBMgz-u92nlyRwajt0YrNi-4%3D%2Ffit-in%2F500x500%2Ffilters%3Astrip_icc%28%29%3Aformat%28jpeg%29%3Amode_rgb%28%29%3Aquality%2890%29%2Fdiscogs-images%2FR-2323804-1343142390-5471.jpeg.jpg

Nel 1996 per Pamela Prati arrivò anche un disco. "Il tango delle 11" raccoglieva cover di Morandi ("Bella signora", "Scende la pioggia", "Fatti mandare dalla mamma"), Battisti ("Mi ritorni in mente", "Una donna per amico"), Mina ("Grande grande grande", "Le mille bolle blu"), Celentano ("Una carezza in un pugno", "La coppia più bella del mondo"), addirittura Claudio Villa ("Granada", "Binario"), oltre alle sue "Menealo", "Mocambo strambo", "Que te la pongo".

Rarità nel mercato da collezione dei vinili? Non esattamente. Su Discogs, portale dedicato agli appassionati del formato, le copie dei suoi 45 giri sono in vendita a prezzi non proprio da rarità: una copia di "E.A.O.", peraltro in buone condizioni, costa solo 6 euro, una di "Mare/Un nodo all'anima" 12,50. La musicassetta del disco "Il tango delle 11" costa appena 10 euro.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.