Blink-182, Mark Hoppus ha il cancro: "Ho paura"

Il bassista della band californiana ha svelato che già da tre mesi fa i conti con un tumore
Blink-182, Mark Hoppus ha il cancro: "Ho paura"

Il bassista dei Blink-182 Mark Hoppus ha svelato che da mesi combatte contro un tumore e che il suo percorso è ancora lungo. Ne ha parlato attraverso alcune stories su Instagram, dopo aver mantenuto il silenzio assoluto nel primo periodo di chemio. Hoppus ha pubblicato una foto che lo mostra in ospedale, con una flebo attaccata al braccio: "Un trattamento per il cancro, grazie".  "Negli ultimi tre mesi sono stato sottoposto a chemioterapia per un tumore", ha scritto il musicista californiano, "Ho il cancro.

Fa schifo e ho paura, e allo stesso tempo ho la fortuna di avere dottori incredibili, famiglia e amici che mi aiutano a superarlo". Ha quindi spiegato che la battaglia è ancora lunga: "Ho ancora mesi di terapia davanti a me, ma sto cercando di rimanere fiducioso e positivo. Non vedo l'ora di essere libero dal cancro e di vedervi tutti a un concerto nel prossimo futuro. Con affetto". .

Negli scorsi mesi erano emersi i primi dettagli del nuovo album in studio dei Blink-182, l'ideale successore di "Nine" del 2019. Il disco, stando a quanto fatto sapere dal batterista Travis Barker in un'intervista concessa al podcast "Rock This" è "pronto al 60%" e potrebbe uscire entro la fine dell'anno. Le lavorazioni dell'album hanno visto la band pop punk californiana condividere lo studio con alcuni colleghi: tra questi anche Grimes (da poco diventata mamma di X Æ A-XII, il figlio avuto dall'imprenditore Elon Musk lo scorso anno), il rapper Lil Uzi Vert e Pharrell Williams.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.