David Crosby fa mea culpa su CSNY: "Ho totalmente deluso tutti e tre i ragazzi"

Il quasi ottantenne musicista californiano, in una intervista, parla degli ex compagni di band Stephen Stills, Graham Nash e Neil Young
David Crosby fa mea culpa su CSNY: "Ho totalmente deluso tutti e tre i ragazzi"

E' risaputo che la difficoltà di rapporto che intercorreva tra i vari membri di Crosby, Stills, Nash & Young era pari, se non maggiore, all'immenso talento che possedeva il quartetto. Di recente Graham Nash ha dichiarato che una reunion del gruppo è poco probabile poiché è impossibile parlare con David Crosby. Ora, il quasi ottantenne Crosby, parlando con il conduttore radiofonico Howard Stern, si è fatto carico e ha ammesso alcune delle responsabilità per la relazione a tratti burrascosa tra lui e i suoi ex compagni di band, Stephen Stills, Graham Nash e Neil Young.

Queste le parole spese da

Croz: "Ho totalmente deluso tutti e tre i ragazzi, diventando un drogato. Ecco dove li ho davvero feriti. Non insultando la loro ragazza o facendoli incazzare. Ho fatto davvero del male. E per questo mi sono scusato un milione di volte. Le migliori scuse che potevo fare era tornare ad essere di nuovo utile."

Crosby venne arrestato nel 1982 per possesso di droga e armi da fuoco e condannato a cinque anni di carcere. Il musicista californiano era un acclarato cocainomane da molti anni, il vizio era giunto a un punto che la maggior parte del denaro che guadagnava con la musica andava veniva investito in cocaina. Sebbene la storia dei CSNY sia stata piuttosto discontinua – disseminata di litigi, scioglimenti e reunion, con in più l'uso di droga da parte di tutti e quattro - il periodo che Crosby trascorse in prigione fu un duro colpo per la band. Al proposito David Crosby ha ammesso: "Ho fatto del male al gruppo. In quel momento l'ho praticamente distrutto."

Passato quel nero periodo la band si riformò e pubblicò, nel 1988, l'album "American Dream". Il mea culpa di David Crosby continua: "Ci siamo fatti male tutti e tre più e più volte. Ci siamo tutti fatti cose orribili l'un l'altro".

Al giorno d'oggi Crosby è un estraneo per i suoi ex compagni di band, anche se "parlo con Stephen", definendolo "il ragazzo migliore della band". Di Neil Young dice di non avere più notizie da quando, nel 2016, insultò la sua compagna, l'attrice Daryl Hannah. Mentre di Nash dice, con sarcasmo, "sembra pensare che io sia responsabile di tutto ciò che non va dalla guerra di Corea in poi".

Comunque, nonostante i molti problemi, grandi e piccoli che sono intercorsi tra loro Crosby tiene a dichiarare di non serbare rancore per nessuno dei suoi ex compagni. "Non ho problemi con nessuno di loro. Spero che stiano tutti bene. Desidero che siano felici"... su una futura riconciliazione, però nutre più di un dubbio: "Non credo che sia nell'ordine delle cose. Non l'ho percepito in nessuno di quei ragazzi."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.