La lotta di Britney Spears contro il padre dura da più tempo di quanto sapessimo

Domani la cantante apparirà in tribunale per dire la sua sulla "conservatorship", ma uno scoop del New York Times rivela dettagli inediti (e inquietanti)
La lotta di Britney Spears contro il padre dura da più tempo di quanto sapessimo

Domani è il giorno di Britney Spears: la cantante comparirà in tribunale per parlare in sua difesa ed esprimersi contro la tutela legale affidata da 13 anni al padre James “Jamie” Spears.  L'udienza è stata chiesta dalla stessa cantante  e accettata giudice della Corte Superiore di Los Angeles Brenda Penny che l'ha fissata per domani,  23 giugno

 

Ma il New York Times pubblica in esclusiva alcuni documenti che gettano una nuova luce sulla vicenda: Britney Spears starebbe tentando da diversi anni di riprendere il controllo delle proprie attività e del proprio patrimonio, da molto più tempo di quanto si sapesse. 

La tutela è iniziata nel 2008, dopo i problemi di salute e di stabilità mentale della cantante, che al tempo venne anche ricoverata: venne  affidata al padre, una figura controversa, come raccontato dal documentario "Framing Britney Spears". Ma secondo i documenti del New York Times, la cantante già nel 2014 tramure  l'avvocato Samuel D. Ingham III - assegnatole d'ufficio dalla corte - espresse dei forti dubbi, spiegando che era "spaventata dal padre".

In un rapporto del 2016, citato in maniera estata dal NYTimes, si legge che la cantante ha "espresso la sensazione che la tutela sia diventata uno strumento oppressivo e di controllo contro di lei", che il sistema ha "troppo controllo",  che è "stufa di essere sfruttata" e che lei è "quella che lavora e guadagna i suoi soldi, ma tutti intorno a lei sono sul suo libro paga". Nel 2013 la cantante guadagnò somme ingenti - milioni di dollari - da una residency a Las Vegas, ma le vennero concessi 2000 dollari a settimana, secondo i documenti.  Ciò nonostante, la corte decise che era nel suo interesse che la tutela legale rimanesse nelle mani del padre.

Non è chiaro il tipo di impatto che questi documenti avranno sul prosieguo della vicenda. Il padre ha preferito non commentare, in attesa degli sviluppi in sede giudiziaria

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.