Beatles: "Get back" (il film di Peter Jackson) non andrà nelle sale

Sarà trasmesso a novembre su Disney+, in tre puntate
Beatles: "Get back" (il film di Peter Jackson) non andrà nelle sale

Ne abbiamo già scritto più volte (ad esempio qui): il regista Peter Jackson ha lavorato al rimontaggio del materiale filmato dai Beatles a Twickenham e nello studio della Apple nel gennaio del 1969, che già aveva generato il film "Let it be", e il frutto del suo lavoro sarebbe dovuto uscire lo scorso anno in forma di film per le sale. L'uscita fu poi rimandata causa pandemia, e ci si aspettava l'arrivo della pellicola nelle sale per quest'estate (negli USA) e per settembre (in Europa).


Oggi però il sito ufficiale dei Beatles informa che "'The Beatles Get Back', una serie originale di Disney+, debutterà in esclusiva in tre puntate di due ore ciascuna il 25, 26 e 27 novembre 2021".

L'annuncio, firmato The Walt Disney Studios, Apple Corps Ltd. e WingNut Films Productions Ltd., spiega che giacché il materiale recuperato e restaurato in tre anni di lavoro da Jackson è quantitativamente e qualitativamente "enorme", esso sarà destinato a dare origine a tre episodi della durata di circa due ore l'una, che saranno appunto trasmessi da Disney+ nelle date sopra indicate.

 

Il libro connesso al film, "The Beatles: Get Back", sarà pubblicato il 12 ottobre, e conterà 240 pagine di testi, trascrizioni di conversazioni e "centinaia" di foto inedite.


Le prime reazioni della comunità dei fan dei Beatles sono ampiamente scandalizzate, perché l'idea di doversi abbonare al servizio Disney+ per poter vedere "Get Back" non va giù alla maggioranza (e personalmente sono del tutto concorde). Ci si augura solo che prima o poi "Get Back" esca anche in DVD. (FZ) 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.