La prima volta di Paul McCartney con i Beatles

Il quartetto di Liverpool era a Parigi e...
La prima volta di Paul McCartney con i Beatles

Nel gennaio del 1964 i Beatles si stabilirono a Parigi per un tour de force di due concerti al giorno per 18 giorni all'Olympia. Data la lunga permanenza nella capitale francese la band di Liverpool fece richiesta allo staff del lussuoso hotel George V di avere un pianoforte nella loro suite. Accadde che un giorno Paul McCartney – che nella giornata di oggi compie 79 anni - suonandolo tirò fuori alcuni fraseggi blues e creò la prima bozza di una canzone che più avanti si sarebbe chiamata "Can't Buy Me Love".

I Beatles erano lanciatissimi, la loro ultima canzone, "I Want to Hold Your Hand", aveva conquistato la prima posizione della classifica sia in Gran Bretagna che, per la prima volta, negli Stati Uniti. La loro casa discografica, la EMI, voleva espandere ulteriormente il regno del gruppo così li convocò negli studi EMI Pathe Marconi di Parigi per registrare versioni in lingua tedesca di "She Loves You" e "I Want to Hold Your Hand".

Una volta portata a termine la seduta di lavoro sui due brani in tedesco decisero di utilizzare il tempo rimasto per registrare la canzone su cui McCartney stava lavorando in hotel, ovvero la primissima versione di "Can't Buy Me Love". Quella fu la prima canzone interamente scritta da Paul McCartney, anche se i crediti poi, come sempre, sono firmati Lennon/McCartney. John Lennon lo riconobbe parlando con David Sheff: "Quella è completamente di Paul. Forse ci ho messo qualcosa nel ritornello, ma non lo so. L'ho sempre considerata una sua canzone."

L'orecchiabilità e la decisione della band di registrare "Can't Buy Me Love" piuttosto che altre canzoni su cui stavano lavorando suscitarono forse un senso di rivalsa in John Lennon. Difficile stabilirlo, ma comunque accadde che Lennon scrisse nove delle tredici canzoni che avrebbero composto l'album "Hard Day's Night", pubblicato nel luglio 1964.



Con "Can't Buy Me Love" ci furono tutta una serie di prime volte. Per la prima volta McCartney provò a scrivere una canzone con un riff blues di dodici battute. Fu la loro prima canzone registrata al di fuori del Regno Unito. E' stata anche una delle prime canzoni pop a iniziare direttamente con il ritornello, dopo che il produttore George Martin decise che il brano aveva bisogno di partire di slancio. "Can't Buy Me Love" fu anche una delle prime canzoni, ma non l'ultima, in cui Ringo Starr non è l'unico batterista. L'ingegnere dello studio, Norman Smith, aggiunse infatti un lavoro sui piatti, dopo che un problema occorso al nastro fece perdere alla registrazione originale gli acuti necessari. I Beatles erano impegnati con le riprese del film 'Hard Day's Night' e Ringo non potè tornare in studio.

La canzone aveva quale lato B del 45 giri "You Can't Do That" di John Lennon. Ebbe immediato successo e vendette due milioni di copie già nella prima settimana dalla sua uscita.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.