L'opinione di Paul Stanley su Ace Frehley e Peter Criss

Lo 'Starchild' dei Kiss senza peli sulla lingua sui suoi ex compagni di band
L'opinione di Paul Stanley su Ace Frehley e Peter Criss

I Led Zeppelin sono stati sicuramente una tra le maggiori fonti di ispirazione per i Kiss e, negli Stati Uniti, a un certo punto accadde che la band di Simmons e Stanley sopravanzasse, in notorietà, la formazione britannica. La qual cosa dette alla testa a un paio di componenti dei Kiss e gli fece pensare che ormai avessero sopravanzato in qualità e notorietà Plant e soci. Nel gruppo che si esibiva truccato però c'era anche chi si sentiva in un certo modo fuori posto a pensare di avere eclissato la stella di Page, Plant, Bonham e Jones.

Nel suo libro 'Face the Music: A Life Exposed', il

chitarrista dei Kiss Paul Stanley ricorda che quando vide i Led Zeppelin per la prima volta, sentì che questi avevano trasformato la musica blues in qualcosa di nuovo. Robert Plant gli fece una grande impressione, secondo lui sembrava in tutto e per tutto un vero dio del rock. Stanley li citò come il gruppo che ebbero la maggiore grande influenza sul suo lavoro.

Successe poi, negli Stati Uniti, che un sondaggio patrocinato dalla società Gallup rivelò che, tra gli americani, i Kiss erano più popolari degli Zeppelin. Paul Stanley era orgoglioso di avere sempre voluto ignorare tutti quei critici che attaccavano continuamente i Kiss bollandoli come mediocri. Ma non voleva neppure cadere nel tranello di credere che loro fossero i migliori del circuito musicale solo perché votati in quel modo in un dato periodo storico da un manipolo di fan.

Secondo Stanley, però, Ace Frehley e Peter Criss, rispettivamente chitarrista e batterista dei Kiss, avevano una visione molto differente della situazione. Scrive sempre nel suo libro lo 'Starchild': “(Gallup e Circus) hanno anche eletto i musicisti preferiti dei lettori, Ace e Peter risultarono entrambi in cima ai sondaggi quali 'miglior chitarrista' e 'miglior batterista', alimentando il crescente divario tra la immagine che loro avevano di se stessi e le loro capacità reali. Se solo i lettori di Circus si fossero resi conto che per la maggior parte del tempo erano a malapena degli esseri senzienti e molto spesso erano o troppo fottuti o troppo inetti per suonare le loro parti in studio (...) Io pensavo che se avevamo intenzione di ignorare i critici che ci davano degli imbroglioni e denigravano la nostra musica, dovevamo anche rigettare tutte le persone che ci chiamavano virtuosi. Peter e Ace non erano d'accordo. La stampa ha rafforzato ciò che volevano pensare: che erano musicisti di livello mondiale. Certo, Ace avrebbe potuto davvero esserlo, ma stava uccidendo il suo talento, il suo corpo e il suo cervello, con alcol e droghe". E su Peter Criss aveva, più o meno, la medesima opinione.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.