Roblox, in arrivo una causa dagli editori musicali USA per 200 milioni

La piattaforma di gaming nel mirino della National Music Publishers’ Association per violazione di copyright. Ma due major si tirano indietro, perché...
Roblox, in arrivo una causa dagli editori musicali USA per 200 milioni

L’americana National Music Publishers’ Association ha citato in giudizio la piattaforma di intrattenimento digitale Roblox per 200 milioni di dollari: a confermarlo è stato il presidente dell’associazione, David Israelite. L’istanza è stata presentata per conto delle società di edizioni sia major che indipendenti come ABKCO Music & Records, Big Machine Records, Concord Music Group, Downtown Music Publishing, Hipgnosis, Kobalt Music Group, MPL Music Publishing, peermusic, Reservoir Media Management, Spirit Music Group e Universal Music Publishing Group, che accusano Roblox di violazione sistematica e continuata di copyright. All’iniziativa non hanno preso parte due delle tre major, Warner Music e Sony Music: la prima è titolare di una quota di minoranza della piattaforma, mentre la seconda ha stretto diverse partnership con la società di David Baszucki ed Erik Cassel per la promozione di artisti presenti nel proprio roster come Lil Nas X e Zara Larsson.

    L’americana National Music Publishers’ Association ha citato in giudizio la piattaforma di intrattenimento digitale Roblox per 200 milioni di dollari: a confermarlo è stato il presidente dell’associazione, David Israelite. L’istanza è stata presentata per conto delle società di edizioni sia major che indipendenti come ABKCO Music & Records, Big Machine Records, Concord Music Group, Downtown Music Publishing, Hipgnosis, Kobalt Music Group, MPL Music Publishing, peermusic, Reservoir Media Management, Spirit Music Group e Universal Music Publishing Group, che accusano Roblox di violazione sistematica e continuata di copyright. All’iniziativa non hanno preso parte due delle tre major, Warner Music e Sony Music: la prima è titolare di una quota di minoranza della piattaforma, mentre la seconda ha stretto diverse partnership con la società di David Baszucki ed Erik Cassel per la promozione di artisti presenti nel proprio roster come Lil Nas X e Zara Larsson.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.