Spatial Audio: come funziona e come suona il nuovo sistema di Apple Music

Disponibile da ieri il nuovo sistema, basato su Dolby Atmos, che secondo la casa di Cupertino cambierà il modo di ascoltare la musica. Lo abbiamo provato
Spatial Audio: come funziona e come suona il nuovo sistema di Apple Music

Da ieri, Apple Music ha reso disponibile le novità annunciate lo scorso mese: lo streaming musicale in formato lossless e soprattutto l’audio spaziale basato su Dolby Atmos, che permette un suono immersivo già sperimentato con successo per i video su AppleTV+. L’alta definizione è disponibile per una larga parte dell’intero repertorio di 75 milioni di brani, con la promessa di estendere questo formato ad ogni brano entro l'anno: entrambi i servizi non comportano costi aggiuntivi.
Spatial Audio è "Un’esperienza d’ascolto avvolgente dove il suono si muove intorno a te provenendo da più direzioni", spiega il DJ Zane Lowe che cura le relazioni con gli artisti ed è l'uomo immagine di Apple Music.  Funziona davvero? Lo abbiamo provato.

    Da ieri, Apple Music ha reso disponibile le novità annunciate lo scorso mese: lo streaming musicale in formato lossless e soprattutto l’audio spaziale basato su Dolby Atmos, che permette un suono immersivo già sperimentato con successo per i video su AppleTV+. L’alta definizione è disponibile per una larga parte dell’intero repertorio di 75 milioni di brani, con la promessa di estendere questo formato ad ogni brano entro l'anno: entrambi i servizi non comportano costi aggiuntivi.
    Spatial Audio è "Un’esperienza d’ascolto avvolgente dove il suono si muove intorno a te provenendo da più direzioni", spiega il DJ Zane Lowe che cura le relazioni con gli artisti ed è l'uomo immagine di Apple Music.  Funziona davvero? Lo abbiamo provato.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.