Il musical con le canzoni di Britney Spears parla di femminismo

Debutterà a novembre negli Stati Uniti, dopo essere stato più volte rinviato a causa della pandemia.
Il musical con le canzoni di Britney Spears parla di femminismo

Le canzoni di Britney Spears hanno ispirato un musical che debutterà a novembre negli Stati Uniti. Il progetto era stato annunciato già nel 2019, ma era rimasto in un cassetto poiché la pandemia ne ha rimandato più volte la messa in scena. Ora la prima di "Once upon a one more time", questo il titolo dello show, che cita una delle più grandi hit della popstar statunitense, "...Baby one more time", ha finalmente una data.

Il musical sarà portato sul palco per la prima volta di fronte al pubblico il 29 novembre allo Shakespeare Theatre Company di Washington, D.C.. Le repliche andranno avanti fino al 2 gennaio 2022. La sceneggiatura è di Jon Hartmere e il musical vedrà la rivisitazione di oltre 20 brani del repertorio di Britney Spears: tra gli altri, "Oops I did it again", "Lucky", "Circus" e "Toxic". La trama ha a che fare con il femminismo: "La storia ruota intorno a un club del libro formato da Cenerentola, Biancaneve e Ariel e alla rottura causata quando la fata madrina consiglia loro di leggere un libro intitolato 'The feminist mystique', facendogli aprire gli occhi su un mondo lontano da abiti fatti da uccelli e bacio del vero amore".

Il caso di Britney Spears, i cui affari vengono gestiti da più di dieci anni dal padre, dopo la decisione dei giudici di affidare a lui la tutela degli interessi della cantante per i problemi di salute mentale della cantante (ricoverata anche in cliniche psichiatriche), è tornato di pubblico interesse grazie al documentario "Framing Britney Spears". La popstar ha chiesto lo scorso anno ai giudici di rimuovere il padre dal ruolo di tutore, ma il tribunale ha rifiutato la sua richiesta.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.