Partita del Cuore, Ramazzotti si ritira: ‘Mi dissocio da ogni atteggiamento discriminatorio’

Il cantante annuncia il proprio forfait poco dopo l’appello del capitano Enrico Ruggeri: ‘Farò comunque la mia parte con una donazione’
Partita del Cuore, Ramazzotti si ritira: ‘Mi dissocio da ogni atteggiamento discriminatorio’

Non è bastato l’appello del capitano e presidente della Nazionale Italiana Cantanti Enrico Ruggeri a spegnere le polemiche riguardanti l’episodio di discriminazione che ha avuto per vittima, ieri sera, alla vigilia della Partita del Cuore in programma stasera, l’attrice Aurora Leone del collettivo dei The Jackal, allontanata dal tavolo del ristorante presso il quale la squadra stava mangiando (nonostante avesse ricevuto una convocazione ufficiale) da due dirigenti del team - uno dei quali è stato riferito essere il direttore generale della formazione Gianluca Pecchini - perché donna.

Eros Ramazzotti, che era atteso insieme ad altri colleghi sul prato dell’Allianz Stadium di Torino per l’incontro con i Campioni della Ricerca per la trentesima edizione dell'evento benefico, ha annunciato - per mezzo del proprio canale Instagram ufficiale - il proprio ritiro dall’evento sportivo a carattere benefico.

“Sono molto dispiaciuto per quello che è accaduto ieri sera tra Aurora di The Jackal e alcuni dirigenti della nazionale cantanti”, ha scritto il cantante capitolino: Sono venuto a Torino per sostenere la Ricerca e supportare le persone fragili e mi trovo coinvolto in una situazione estremamente sgradevole. Sono da sempre contro ad ogni forma di violenza e mi dissocio completamente da ogni atteggiamento discriminatorio”.

“La nazionale cantanti nasce su altri presupposti e con l’ambizione di essere un modello positivo ma a queste condizioni, con questa dirigenza, non me la sento di scendere in campo”, ha concluso Ramazzotti: “In attesa di chiarire l’accaduto nelle opportune sedi, farò la mia parte donando direttamente e personalmente alla fondazione Piem Ricerca sul Cancro di Candilo, guidata da Donna Allegra Agnelli”.

Tra le tante manifestazioni di solidarietà all’attrice partenopea è arrivata - oltre a quella di colleghi come Andro dei Negramaro e di colleghe come Alessandra Amoroso, anche quella di Fedez: “Sconcertante che un evento benefico si trasformi nella sagra del machismo”, ha scritto il rapper in una story sul proprio profilo Instagram ufficiale, “Onestamente fa specie il silenzio dei partecipanti all’iniziativa che hanno assistito alla scena”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.