Eurovision 2022: quali città italiane lo possono ospitare? Solo quattro...

Quali sono le caratteristiche che deve avere la sede ospitante? Lo spieghiamo qua
Eurovision 2022: quali città italiane lo possono ospitare? Solo quattro...

All'indomani della vittoria dei Maneskin a Eurovision 2021, è iniziato il toto-nomi e il toto-città. Come noto, il paese ospitante si prende l'impegno di ospitare e co-organizzare lo show dell'anno successivo assieme alla European Broadcasting Union, che fissa i paletti e il regolamento della manifestazione. L'anno prossimo tocca all'Italia, quindi.

Sul toto-nomi, già ieri si facevano diversi ipotesi (su tutti quello di Alessandro Cattelan, appena uscito da Sky e diviso tra Rai e Netflix). Ma è presto: la prima decisione che verrà comunicata è quella della città che ospiterà lo show. E qua si aprono diversi scenari. 

In passato la candidata ideale è stata Torino, come ha rivelato la Rai, che l'aveva presa in considerazione per il post-Gabbani, se avesse vinto. Ma la Rai ha anche specificato che oggi le condizioni sono cambiate e che la scelta non è scontata.

Già, ma quali sono i criteri per scegliere la città? Il sito Eurofestivalnews ne elenca 3, a partire dal regolamento.

  • Arena o altra struttura chiusa con una capienza di almeno 10.000 posti effettivi con il palco e una altezza di almeno 18 metri. 
  • Collegamenti con uno o più aeroporti internazionali.
  • Capacità ricettiva adeguata (si parla di decine di migliaia di persone, tra addetti e turisti)

In base a queste caratteristiche le città sono soltanto 4: Torino, Milano, Roma e Bologna. tutte con capacità ricettiva adeguata e diverse caratteristiche logistiche:

  • Torino ha il palazzetto più recente e bello, il PalaIsozaki, inaugurato nel 2005 per le olimpiadi del 2006, nonché l'aeroporto di Caselle.
  • Bologna ha la Unipol Arena, quello con la capienza maggiore (ben 18.000 persone), e un aeroporto (il minore dei 4). Oggi l'assessore alla cultura Matteo Lepore (anche in lizza per le elezioni a sindaco dell'autunno) ha dichiarato apertamente la disponibilità della città.
  • Roma ha il Palazzetto dello Sport, e ovviamente diversi aeroporti, Ciampino e Fiumicino. La città ha ospitato la manifestazione nel 1991 e si racconta di diversi problemi organizzativi (ma allora si svolgeva in uno studio TV).
  • Milano, infine, appare almeno teoricamente la favorita: la città meglio collegata (tre aeroporti, contando Orio al Serio), un'esperienza recente di mega eventi internazionali (Expo 2015) e con una struttura non nuovissima come il Forum di Assago, che ha già ospitato due volte gli MTV European Music Awards, nonché le varie finali di X Factor, dimostrandosi adatto ad un evento televisivo di questo livello. Anche qua la disponibilità è arrivata, tramite Pierfrancesco Maran, assessore all'Urbanistica del comune.

Si è parlato in queste ore anche di Pesaro, per la dichiarazione del sindaco Matteo Ricci. La città ha un palazzetto da 10.000 persone, ma collegamenti e ricettività ridotte rispetto alle potenziali concorrenti.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.