Com’è andato il Glastonbury in streaming con la nuova band di Thom Yorke, Coldplay e altri

Ieri sera è stato trasmesso in streaming l’evento virtuale “Live At Worthy Farm”. Non sono mancati problemi di accesso alla piattaforma, che hanno spinto gli organizzatori a trasmettere il live gratuitamente.
Com’è andato il Glastonbury in streaming con la nuova band di Thom Yorke, Coldplay e altri

Seppur costretti a cancellare l’edizione 2021 del Festival di Glastonbury a causa della pandemia da Covid-19, quest’anno gli organizzatori della nota manifestazione britannica hanno comunque voluto ospitare sui prati della Worthy Farm le esibizioni live di alcuni grandi artisti. Così, hanno organizzato l’evento in streaming “Live At Worthy Farm” e hanno chiamato - tra gli altri - i Coldplay, il leader di Blur e Gorillaz Damon Albarn, le Haim, gli Idles, Jorja Smith, Kano, Michael Kiwanuka, Wolf Alice a registrare presso la Worthy Farm di Pilton le loro performance sotto la guida del regista Paul Dugdale.

Lo show virtuale (disponibile alla visione previo l'acquisto di un biglietto del costo di circa 25 euro attraverso Driift Live) è stato .trasmesso a partire dalle 20 (ora italiana) di sabato 22 maggio 2021.

Le sorprese non sono mancate, come il debutto live degli Smile, la nuova band formata da Thom Yorke e Jonny Greenwood dei Radiohead insieme al batterista jazz Tom Skinner, e l’esecuzione dei Coldplay di una loro nuova canzone, “Human heart”. Non sono mancati nemmeno problemi tecnici: come lamentato da alcuni utenti sui social e segnalato dal “Guardian”, questa sera molti aspiranti spettatori dello show virtuale minuti di biglietto non sono riusciti ad accedere alla trasmissione del “Live At Worthy Farm” per alcuni codici di accesso non funzionanti. Quando ormai si pensava di dover aspettare il giorno successivo per la seconda trasmissione di “Live At Worthy Farm”, gli organizzatori hanno deciso di condividere un link (questo) che permettesse di accedere gratuitamente alla piattaforma e vedere lo spettacolo. 

L’evento in streaming ha preso il via con le performance di Wolf Alice, Michael Kiwanuka, George Ezra, Idles e Haim. A seguire è stato trasmesso il set dei Coldplay che li ha visti esibirsi sopra una pedana circolare installata presso il Pyramid Field. Chris Martin e compagni hanno dato via alla performance eseguendo il loro più recente singolo “Higher Power” sotto una pioggia di fuochi d’artificio. La formazione londinese ha poi proposto una scaletta composta da altre sei tracce, tra cui alcuni dei brani più noti del suo repertorio e l’inedito con il duo statunitense King: “The scientist”, “Viva la vida”, “Human Heart”, “Charlie Brown”, “Fix you” e “A sky full of stars”.

A seguire sono stati proposti l’intervento di PJ Harvey, che ha recitato due sue poesie, intitolate “Ira on the Nether-edge” e “A Child’s Question”, e la performance di Damon Albarn. Il frontman di Blur e Gorillaz ha presentato dal vivo alcuni brani tratti dal suo progetto “The Nearer The Fountain, More Pure The Stream Flows”, tra cui “Royal Morning Blue”,  “The Tower of Montevideo” e “Polaris", la canzone “Lonely Press Play” dall’album di Albarn “Everyday Robots” del 2014 e “Apple Carts” da “Dre Dee” del 2012. In scaletta non sono mancati e pezzi noti dei Gorillaz, come “On Melancholy Hill”, “Out Of Time” e “This Is a Low”, e dei The Good, The Bad & The Queen come “The Poison Tree”. Setlist.fm segnala anche altri due brani, tra cui “Carousel in Light”.

Successivamente è stato trasmesso il set di Jorja Smith, seguito da quello dal trio formato da Thom Yorke, Jonny Greenwood e Tom Skinner. Gli Smile, questo il nome del neonato progetto, hanno registrato la loro performance presso una struttura in legno coperta da un tendone sita pressi i prati della Worthy Farm, che durante lo show è stata proposta prima di quelle di Kano, DJ Honey Dijon, e Róisín Murphy.

Durante la loro esibizione i due artisti della formazione di Oxford insieme al batterista jazz hanno eseguito sette brani, aprendo il set con “Skirting on the Surface” dei Radiohead e presentando poi sei canzoni inedite. I titoli di questi sono: “The Smoke”, ”You Will Never Work in Television Again", “Opposites”, "Panavision", "Just Eyes and Mouth", "We Don't Know What Tomorrow Brings" e “Thin Thing”.


Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.