Eurovision 2021: positivo al Covid il campione uscente Duncan Laurence

Il musicista olandese non potrà esibirsi dal vivo quale ospite alla Ahoy di Rotterdam durante la finale dell'Eurovision Song Contest
Eurovision 2021: positivo al Covid il campione uscente Duncan Laurence

Il cantautore Duncan Laurence, vincitore dell'Eurovision Song Contest 2019 per l'Olanda che avrebbe dovuto esibirsi dal vivo durante la serata finale di sabato – come informa il sito della manifestazione - è risultato positivo al COVID-19. Duncan ha lievi sintomi ma, a causa del periodo di isolamento quantificato in un minimo di sette giorni, non sarà in grado di esibirsi dal vivo alla Ahoy di Rotterdam dove si sta svolgendo la competizione canora. Laurence sarà comunque presente nello show, seppur non fisicamente.

Duncan Laurence lunedì scorso era risultato negativo al test, ciò gli ha consentito di accedere alla Arena ed esibirsi in apertura della prima semifinale. Nella giornata di mercoledì ha mostrato i primi sintomi ed è risultato positivo al test.

Il produttore esecutivo della manifestazione Sietse Bakker ha dichiarato: "Siamo ovviamente delusi, prima di tutto per Duncan, che merita una performance dal vivo sul nostro palco dell'Eurovision dopo la sua vittoria nel 2019 e il successo mondiale di "Arcade". Siamo stati orgogliosi della sua esibizione di apertura della prima semifinale. Naturalmente auguriamo a Duncan una pronta guarigione!". Il management dell'artista dei Paesi Bassi ha comunicato: "Duncan è molto deluso, ha atteso con ansia questo appuntamento per due anni. Siamo molto felici che sarà ancora presente nella finale di sabato 22 maggio".

All'Eurovision Song Contest di quest'anno c'è un rigoroso protocollo di controllo di salute e sicurezza a causa del COVID-19. Tutti coloro che lavorano all'interno del perimetro della venue in cui si svolge la manifestazione devono essere in possesso di un test COVID-19 negativo, non superiore alle 48 ore. Dallo scorso 6 aprile, quando è partita la macchina organizzativa all'Ahoy, sono stati condotti oltre 24.400 test tra le maestranze, i volontari, gli artisti, i membri della delegazione e i rappresentanti della stampa. Solo 16 di questi – lo 0,06% - sono risultati positivi. Nella maggior parte dei casi, erano persone che non erano mai state in precedenza sul luogo o che non vi erano state di recente.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.