Morrissey, ecco la canzone parodia dei Simpson. ASCOLTA

Si tratta di "Everyone Is Horrid Except Me (And Possibly You)", uno dei brani scritti per l’episodio dello show ispirato al cantante.
Morrissey, ecco la canzone parodia dei Simpson. ASCOLTA

L'ex frontman degli Smiths Morrissey è stato il protagonista – ne viene fatta una parodia - di un recente episodio della famosa serie a disegni animati The Simpsons. Nell'episodio intitolato 'Panic on the Streets of Springfield' Lisa (la secondogenita della famiglia Simpson, ndr) è ossessionata da un cantante britannico di nome Quilloughby, la cui somiglianza e personalità è ispirata a Morrissey. Lisa scopre Quilloughby e la sua band, gli Snuffs, su un servizio di streaming, e rimane immediatamente affascinata dal "loro marchio di musica colta e sardonica" e dal suo "vegetarianismo militante". Quilloughby, doppiato dall'attore britannico Benedict Cumberbatch, appare quindi nella vita di Lisa in forma immaginaria, anche se come il se stesso degli anni '80.

L’episodio è ricco di canzoni originali, scritte insieme a Bret McKenzie dei Flight of the Concords. Tra queste c’è "Everyone Is Horrid Except Me (And Possibly You)", oltre a "Hamburger Homicide" (un omaggio a "Meat Is Murder" degli Smiths) e "How Late is Then?" (probabilmente ispirata a "How Soon Is Now?"). I Simpson hanno proprio pubblicato una canzone estratta dal recente episodio “dedicato” a Morrissey. Si intitola "Everyone Is Horrid Except Me (And Possibly You)", ed è disponibile su tutte le principali piattaforme di streaming.

In un messaggio pubblicato sul suo account Facebook, Morrissey ha criticato i Simpson per aver cercato di "trarre vantaggio da polemiche a buon mercato". Ha scritto il 61enne musicista britannico: "Quando uno show si piega così in basso da usare tattiche così aspere e odiose come mostrare il personaggio di Morrissey con la pancia che esce dalla maglia (quando non è mai stato così in nessun momento della sua carriera) viene da chiedersi quale sia il vero gruppo offensivo e razzista qui. Ancora peggio, chiamare il personaggio di Morrissey razzista, senza sottolineare alcun caso specifico, non serve a nulla. Serve solo a insultare l'artista."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.