Cosa sappiamo finora del nuovo album dei Placebo

Un disco mainstream o un lavoro sperimentale? Come sarà il successore di "Loud like love", uscito ormai otto anni fa? Le anticipazioni nelle risposte di Brian Molko e Stefan Olsdal, che hanno appena annunciato di aver finito il disco.
Cosa sappiamo finora del nuovo album dei Placebo

Non c'è ancora una data d'uscita e un titolo, ma il nuovo album dei Placebo è pronto, finito. Pronto per essere dato alle stampe. Lo hanno annunciato Brian Molko e Stefan Olsdal sui social, attraverso un lungo post pubblicato su Instagram anche per misurare l'interesse dei fan, ai quali hanno chiesto suggerimenti pure sul tipo di gadget e altri contenuti (compresi gli NFT) da preparare in vista dell'uscita dell'ideale successore di "Loud like love".

Sono passati otto lunghissimi anni da quell'album, nel corso dei quali i Placebo non sono certo rimasti in silenzio, pubblicando dischi dal vivo (come l'MTV Unplugged del 2015) e raccolte con inediti (come "A place for us to dream" del 2016).

"Vorrei scrivere qualcosa che riflettesse il dolore, la sofferenza e la frustrazione che proviamo come esseri umani ogni giorno. Sto provando a buttarmi in nuovi generi, proprio come fece David Bowie con Burroughs. Il processo creativo si sta svolgendo al contrario, parto dal titolo del pezzo per poi costruire il testo e la melodia", anticipò nel 2017 Brian Molko a proposito dei nuovi pezzi.

Nel 2018 a parlare fu il bassista Stefan Olsdal: "Un disco sperimentale è una cosa che volevamo fare da tanto tempo. Adesso che i Sonic Youth non ci sono più, potrebbe essersi aperto uno spazio. C'è sempre qualcosa in fermento".

All'inizio dello scorso anno i Placebo annunciarono di aver firmato un nuovo contratto discografico con l'etichetta indipendente britannica So Recordings.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.