Le canzoni di Roby Facchinetti preferite da Roby Facchinetti

Nel giorno del suo compleanno l'ex tastierista, compositore e voce dei Pooh volge lo sguardo su cinquanta anni di canzoni
Le canzoni di Roby Facchinetti preferite da Roby Facchinetti

L'altro giorno, il 28 aprile, "Tanta voglia di lei" dei Pooh ha compiuto 50 anni, ne abbiamo celebrato l'anniversario con le videointerviste al produttore Giancarlo Lucariello (guardala qui) e a Roby Facchinetti (guardala qui). Nel 1971, quando venne pubblicata la canzone che lanciò definitivamente la carriera del quartetto più noto della canzone pop italiana Roby Facchinetti aveva quasi 27 anni, li avrebbe compiuti solo qualche giorno più tardi, il primo maggio.

Nella giornata di oggi Roby Facchinetti di anni ne compie cinquanta di più. Quattro anni fa, in occasione di un suo altro genetliaco, gli chiedemmo di scegliere tra le canzoni scritte da lui, quelle che ricorda con maggior piacere o soddisfazione. Queste a seguire le sue scelte spiegate con le sue parole. Tanti auguri Roby!

"Da compositore, questo è il brano che più mi rappresenta. Ho sempre amato questo mondo musicale, queste suite che vengono messe insieme assemblando diversi temi; e a “Parsifal”, che è nata nel momento più alto del movimento prog, sono molto legato anche perché è da lì che i Pooh hanno iniziato un percorso nuovo e diverso, in cui la loro musica poteva avere sfaccettature finora non esplorate."

“Parsifal” (Facchinetti-Negrini) voce: Dodi, dall’album “Parsifal”, 1973

"Amo molto, com’è logico, i brani che mi rappresentano di più, come compositore. A questo sono particolarmente legato perché nel testo Valerio Negrini racconta un suo sogno, di cui era protagonista sua madre, e lo fa in maniera davvero poetica."

“Il tempo, una donna, la città” (Facchinetti-Negrini) voci: Roby, Dodi, Red, dall’album “Un po’ del nostro tempo migliore” (1975)

"Ho sempre amato anche questo mondo strumentale - e con i Pooh di strumentali ne abbiamo incisi diversi. A “La gabbia” è legato uno sceneggiato televisivo che aveva lo stesso titolo."

“La gabbia” (Facchinetti, strumentale) singolo, 1977 (lato A, “Risveglio”)

"Una canzone che nel tempo è diventata un classico dei Pooh; un brano pop che ha uno sviluppo particolare, inizia con una ritmica trascinante, poi rallenta, poi riprende..."

“Giorni infiniti” (Facchinetti-Negrini) voce: Roby, dall’album “Giorni infiniti” (1983)

"Con questa canzone abbiamo vinto un Festival di Sanremo: direi che è una ragione più che sufficiente per includerla in questa lista, no?"

“Uomini soli” (Facchinetti-Negrini) voci: Dodi, Red, Roby, Stefano, dall’album “Uomini soli” (1990) 

"Un classico dei Pooh, grazie a un tema molto coraggioso per l’epoca, a un testo di Valerio bellissimo e anche, se posso dirlo, a una musica che sposa quel testo nella maniera migliore."

“Pierre” (Facchinetti-Negrini) voce: Roby, dall’album “Poohlover” (1976)

"Fra i nostri 45 giri di successo, questo è probabilmente quello che più mi piace, sia nella versione originaria sia in quella che abbiamo realizzato nella nostra reunion del 2016."

"Noi due nel mondo e nell'anima" (Facchinetti-Negrini) voci: Dodi e Riccardo, Singolo, 1972

"Ha dato il titolo a uno dei miei album da solista, quindi è ovvio che ci sia particolarmente affezionato."

“Fai col cuore” (Facchinetti-Negrini) voce: Roby, dall’album “Fai col cuore” di Roby Facchinetti – 1993 

"Racconta l’infanzia in modo nostalgico ma non retorico: e alla mia infanzia e alla mia famiglia devo quello che sono diventato."

“Perché non si vive per sempre” (Facchinetti-Negrini) voce: Roby, dall’album “Fai col cuore” di Roby Facchinetti – 1993

"E’ uno dei due brani della storia dei Pooh – l’altro è “Piccola Katy” - che sono nati prima come testo e poi come musica. Racconta l’esperienza di un viaggio in Russia di Valerio Negrini. Ma ci sono tante altre canzoni che potrebbero meritare di stare in questo elenco: come “Il giorno prima”, dall’album “Aloha”, che ha un testo capolavoro di Valerio, uno di quelli che amo di più; o come “Grandi speranze”, da “Tropico del Nord”, che oltre a essere il primo disco che abbiamo registrato all’estero è anche in assoluto il primo disco di un artista italiano ad essere stato pubblicato su Cd; o come “Oceano”, che appartiene a uno degli album secondo me più rappresentativi della carriera dei Pooh, cioè “Un po’ del nostro tempo migliore”; o come “Inca”, da “...Stop”, che assomiglia a “Parsifal” per l’andamento storico-leggendario; o come..."

"Dall'altra parte" (Facchinetti-Negrini) voce: Roby, Dall’album "Il colore dei pensieri" – 1987

"“Dove comincia il sole” viene dall’unico album che abbiamo inciso senza Stefano alla batteria, che è anche l’ultimo l’abum in cui i testi sono stati scritti da Valerio Negrini. Vorrei chiudere l’elenco con la seconda parte di questa, che è la canzone che apre l’album ed è uno strumentale firmato da me. Ma prima che la ascoltiate ci tengo a dirvi che le canzoni che scrivi sono come dei figli, e a volte, come si tende ad amare quasi di più i figli meno fortunati, così si è molto legati alle canzoni che non hanno avuto un particolare successo. Ma nel nostro mestiere non c’è un metodo o una formula che possa permettere di prevedere con sicurezza il successo di una canzone; e se una canzone arriva al cuore della gente, vuol dire che ha trovato la via giusta per arrivare al cuore della gente, emozionandola."

Grazie per gli auguri... e alla prossima!

Roby Facchinetti

Dall’album “Dove comincia il sole” (2010), "Dove comincia il sole, 2ª parte" - (Facchinetti) strumentale

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.