Arisa canta (in napoletano) la fine di un amore nel nuovo singolo “Ortica”: l’ascolto di Rockol

Dopo la canzone “Potevi fare di più”, presentata in gara al Festival di Sanremo 2021, la cantante pubblica oggi un nuovo brano che anticipa il suo prossimo progetto.
Arisa canta (in napoletano) la fine di un amore nel nuovo singolo “Ortica”: l’ascolto di Rockol
Credits: Sara Purisiol

“Dimme, mi hai detto torno a casa a fatica / Pensav’ fuss sulo na sfida / Trattata come fossi un’ortica / E poi nun t’aggia visto chiù / Sto cor l’hai rubat’ tu”, canta Arisa nel testo - in parte in napoletano e in parte in italiano - di “Ortica”, il suo nuovo singolo uscito oggi 23 aprile per Pipshow e in licenza esclusiva per Believe Digital.

Nel brano la voce di "Sincerità", che nel 2017 aveva omaggiato la canzone partenopea con "Vasame", dalla colonna sonora del film "Napoli velata" di Ferzan Ozpetek, canta “d’amore, quello vero che quando finisce brucia”.

Per descrivere la sensazione di dolore che lascia la fine un amore, la 38enne cantante lucana ricorre a un parallelismo con il bruciore che si può provare entrando in contatto con le foglie dell’ortica. “‘Ortica’ è una canzone che parla d’amore, quello vero che quando finisce brucia. Quand’ero piccola una volta sono caduta in un cespuglio di ortiche. La sensazione che ho provato è ancora viva dentro di me e si ripropone ogni volta che l’amore si rompe, ogni volta che ho paura, ogni volta che mi sento fraintesa come donna ed essere umano”, ha spiegato in un post su Instagram Arisa, in cui aveva poi scritto: “L’’ortica ha un odore dolce, le foglie dell’ortica hanno una forma che ricorda molto l’organo sessuale femminile, ricoperto di peli. Quando questi peli si spezzano però, emanano un odore acido e da questi fuoriesce una sostanza urticante. Un po’ come diventiamo noi quando ci accorgiamo di non essere amate abbastanza, un po’ come ci trattano quando non ci amano più”. .

“Ortica” è stata scritta dalla stessa cantante e prodotta con Adriano Pennino.

In questo brano pop melodico, introdotto da un fruscio che ricorda quello del vinile, la voce di Arisa emerge con raffinatezza da un tappeto di sintetizzatori, drum machine ed effetti elettronici che verso la fine accolgono anche il suono di un sassofono. La canzone arriva dopo la partecipazione di Rosalba Pippa - questo il nome all’anagrafe dell’artista attualmente impegnata come giudice ad "Amici" - al Festival di Sanremo 2021 con il pezzo “Potevi fare di più”, scritto per lei da Gigi D’Alessio. Il nuovo singolo "Ortica", inoltre, è un'anticipazione di quello che sarà il settimo album in studio di Arisa che, discograficamente ferma a "Una nuova Rosalba in città” del 2019, su Instagram ha descritto il brano come "apripista di un progetto che parlerà della grande luce delle donne, la disperazione, il perdono, la rassegnazione, l’amore dolce. Un progetto sofisticato e popolare di cui sono molto orgogliosa". .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.