USA, Spotify ‘sale’ in auto con Car Thing

La piattaforma svedese lancia il suo primo device dedicato al mondo dell’automobile
USA, Spotify ‘sale’ in auto con Car Thing

Si chiama Car Thing il dispositivo lanciato da Spotify sul mercato americano che permetterà di fruire il servizio di streaming musicale anche in auto: il device è in vendita al prezzo di 80 dollari, e permette - per mezzo di un controllo vocale o di un touch screen da quattro pollici - di selezionare brani, album o playlist e di ascoltarli sull’impianto stereo del veicolo, al quale può essere connesso - attraverso uno smartphone - via USB, Bluetooth o ingresso AUX. Car Thing funziona esclusivamente con le sottoscrizioni Premium - a pagamento - al servizio: una volta collegato all'accendisigari dell’auto, il dispositivo deve essere connesso via Bluetooth al proprio cellulare per avere accesso alla rete dati, che a sua volta del essere collegato all’impianto dell’auto.

    Si chiama Car Thing il dispositivo lanciato da Spotify sul mercato americano che permetterà di fruire il servizio di streaming musicale anche in auto: il device è in vendita al prezzo di 80 dollari, e permette - per mezzo di un controllo vocale o di un touch screen da quattro pollici - di selezionare brani, album o playlist e di ascoltarli sull’impianto stereo del veicolo, al quale può essere connesso - attraverso uno smartphone - via USB, Bluetooth o ingresso AUX. Car Thing funziona esclusivamente con le sottoscrizioni Premium - a pagamento - al servizio: una volta collegato all'accendisigari dell’auto, il dispositivo deve essere connesso via Bluetooth al proprio cellulare per avere accesso alla rete dati, che a sua volta del essere collegato all’impianto dell’auto.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.