La canzone che diede il via alla leggenda Oasis

La scrisse in studio di registrazione Noel Gallagher in una manciata di minuti...
La canzone che diede il via alla leggenda Oasis

Erano stati in giro a suonare per un paio di anni gli Oasis, era giunto il tempo di registrare le canzoni e pubblicare un album. Prima del disco però, andava scelto un singolo. Il primo singolo della band dei fratelli Gallagher venne pubblicato l'11 aprile 1994, il suo titolo: "Supersonic".

Il chitarrista e principale autore della band, Noel Gallagher, la scrisse in un giorno, quando la band aveva già registrato e mixato la maggior parte di "Definitely Maybe", l'album d'esordio degli Oasis che sarebbe stato pubblicato il 30 agosto 1994. All'interno del gruppo c'era più di una discussione su quale delle loro canzoni dovesse essere il primo singolo del disco, l'importante biglietto da visita per del loro debutto discografico. Il patron della loro etichetta discografica Alan McGee voleva che fosse "Bring It On Down", ma cambiò immediatamente idea quandò ascoltò "Supersonic".

Il testo della canzone non contiene alcun messaggio. Noel Gallagher scrisse i primi tre album degli Oasis sotto l'effetto di droghe, anche pesanti. Una volta lo ammise candidamente parlando con la rivista Spin: "Prima del 1997, non ho mai scritto una canzone senza l'aiuto della vecchia attrezzatura colombiana (la cocaina, ndr). Non dimenticate che ero un drogato da prima ancora di entrare in una band. Tutti i primi tre album furono scritti con la droga. Quello è il motivo per il quale sono così buoni. Questa cosa mi fa arrabbiare. Penso, 'Forse dovrei riprendere a drogarmi, così tutto tornerebbe di nuovo splendido'. Ma quel pensiero dura meno di un secondo." Gallagher ha anche raccontato a Spin come scrisse "Supersonic": "Ricordo che ero fuori di testa, di essere entrato in una stanza sul retro e di essermi fissato l'obiettivo di scrivere una canzone in dieci minuti, venne fuori "Supersonic"".

Gli Oasis fecero il loro debutto in televisione, nel Regno Unito, il 18 marzo 1994, quando suonarono "Supersonic" ospiti nel programma di Channel 4 'The Word'. Il chitarrista degli Oasis Paul 'Bonehead' Arthurs, nel 2014, ai taccuini del magazine Mojo, confidò: "Avevamo i nervi tesi. Sicuramente i miei. Non facevamo finta, suonavamo per davvero. Ricordo che ero preoccupato per quale maglietta avrei dovuto indossare. Noel aveva un grande giacca di velluto verde, che gli presi in prestito. Quando fummo lì, partii con il primo accordo di "Supersonic" e andò tutto bene."

"Supersonic", quindi, non doveva essere il primo singolo degli Oasis. Lo raccontò anche Bonehead in una intervista a Q: "Stavamo registrando "Bring It On Down", a metà Noel se ne andò nella sala di controllo. Quando uscì disse, 'Fermate la registrazione, ho scritto un nuova canzone.' Nel giro di un paio d'ore avevamo finito "Supersonic". Questo è Noel. Mettetelo in una stanza per dieci minuti e ne verrà fuori con un classico".

La canzone raggiunse la posizione numero 31 nelle classifiche di vendita dei singoli in Gran Bretagna. "Supersonic" fu anche il primo singolo degli Oasis a entrare in classifica negli Stati Uniti, raggiungendo la posizione numero undici della chart.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.