J-Ax in un video sui social svela: ‘Ho avuto il Covid. Uno dei periodi più brutti della mia vita’

“Avevo paura di poter lasciare mio figlio orfano”, spiega il rapper milanese in una clip condivisa sui suoi canali social in cui racconta la sua esperienza con il Coronavirus
J-Ax in un video sui social svela: ‘Ho avuto il Covid. Uno dei periodi più brutti della mia vita’

“Avete visto che nell’ultimo mese ho condiviso molti momenti della mia vita?! Questo perché mi stava passando la vita davanti. Ho avuto il Covid”: queste le parole pronunciate da J-Ax all’inizio di una clip pubblicata oggi - 9 aprile - sui suoi canali social, attraverso la quale il rapper milanese ha svelato di aver contratto il Coronavirus. 

Nel video, della durata di oltre quattro minuti e riportato più avanti, Alessandro Aleotti - questo il nome all’anagrafe del 48enne artista - racconta la sua esperienza con il virus e fa sapere: “Non ne ho voluto parlare prima per rispetto. Ci sono mezzo milione di positivi e migliaia di italiani sono ricoverati. Io sono un privilegiato, e la mia voce poteva soffocare quella di italiani realmente in difficoltà. Ma ho appena fatto un tampone molecolare che ha confermato che io, mia moglie e mio figlio siamo negativi”. 

Narrando la sua storia, J-Ax ha spiegato: “È stato uno dei periodi più brutti della mia vita, il più brutto.

Ho avuto momenti in cui sono stato male, ma mai come il Covid. È impossibile da spiegare. Se non l’hai vissuto sulla tua pelle è impossibile. È il peggior mal di testa della tua vita, io ho dovuto prendermi 4 diversi farmaci per cercare di calmarlo e non funzionavano ed ero comunque steso a letto impossibilitato a muovermi”. Ha aggiunto: “Lo stomaco ti si piega in due, tutte le ossa non finiscono di farti male, questo e altro che evito di raccontarvi, tutto nello stesso momento e soprattutto l’ansia di non sapere cosa accadrà, se sarà solo questo o se peggiorerà. È .la paura, come è successo a me e a mia moglie, di poter lasciare nostro figlio orfano. È successo a persone molto più giovani di noi. È la rabbia di sentirsi abbandonati, dal tuo Stato soprattutto, perché di amici che ti vogliono portare la spesa a casa ne trovi quanti ne vuoi, mentre invece nessuno ha trovato il modo di sostituire chi ci amministra”. 

L’ex Articolo 31 ha poi espresso il proprio pensiero sulla situazione italiana e il suo malessere verso la gestione della pandemia e della campagna vaccinale nel nostro Paese. “Sale la rabbia pensando all’incapacità di gestire un’emergenza pubblica. È passato un anno, non si tratta più di un colossale imprevisto, ma di gestire il concreto presente, di trattare, negoziare, organizzare, comunicare”, dice il rapper nel filmato prima di aggiungere: “È una questione totalmente politica ed è quindi un colossale fallimento politico il fatto che gli italiani non siano ancora stati vaccinati in massa e che non sappiamo nemmeno quando questo avverrà Ci siamo indebitati negli anni per opere inutili.

 Quando si è trattato dei vaccini, la politica si è messa a trattare come al mercato del pesce. Perché? Perché non ci potevate mangiare? E a noi il mercato del pesce ci ha rifilato quello che puzza”. .

J-Ax ha poi concluso dicendo: “C’è stato un catastrofico fallimento di chi ci amministra in Italia e in Europa e questi fallimenti gli italiani li pagano con la morte, quella dei loro cari e quella del loro futuro”. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.